_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

7 dicembre 2008

SENZA SGOMBRO DI DUBBIO

La leggenda del calamaro con le braccia lunghe come il rimorso.
Scricchiolare è il mio modo di riflettere mentre ascolto la vecchia inquietudine. Un'eco di abisso. La parola eco è femminile, per questo ho utilizzato l'apostrofo. In preda ad una crisi di cacofonia cardiaca, immagine iperreale del non-detto e non-consumato, poltergeist del gusto. Dentro l'avvizzito secchio cerebrale del crapone, due pensieri se ne vanno a letto insieme. Dormo e sogno come sogna il mio amico immaginario, ovvero come sognano gli umani, poichè quello è il luogo in cui si incontrano normalmente amici immaginari e umani. Io sono un essere razionale, ma se l'irrazionale mi pesta i piedi, devo farci i conti. C'è una bufera che giostra solo me. Dannate quelle situazioni che non si fanno annunciare!!
Ed ecco il gran finale con gran piangianza e gran ridanza. Alza la mano per chiedere la parola, si alza in piedi: "E comunque io volevo solo dire che lo spazio pensiero è bianco e quasi totalmente vuoto, costellato di solidi platonici che rappresentano le idee. Le parole sono le dita con cui tocchiamo e veniamo a conoscere queste idee forme, nello stesso modo in cui un cieco impara a conoscere il mondo". Si risiede.
Tra poche ore sarò immerso nella frenesia metropolitana.

27 commenti:

Follementepazza ha detto...

a quest'ora il mio cervello non in pierno delle sue facoltà intellettive(in realtà è sempre così)cmq seguendo i 2 pensieri vado a letto anche io...Buonanotte!

mIsi@Mistriani ha detto...

tra poche ore saro' immersa nella frenesia metropolitana.

eppure sono ancora immersa nella frenesia metropolitana,del giorno prima.

credo anche tu.

ora sprofondo nella frenesia della mia mente.
ebbasta,
notte.

Soroll ha detto...

L'immagine del pensiero espressa nel post in effetti mi stimola. Non la diuresi, intendo. Grazie di aver linkato il mio svarione sulla morte. Nichilisticamente, ci sentiamo.

Miss Ampersand ha detto...

Scricchiolo troppo spesso ultimamente. A forza di scricchiolare mi verrano le rughe.
A presto.

Silvia... ha detto...

nulla è più sublime e al contempo doloroso del lasciarsi travolgere dalle emozioni, scendere nel profondo se, sentirlo talmente vulnerabile d'averne "paura"...impagabile.

- tata - ha detto...

le parole sono bolle d'aria che si formano sotto la lingua.

io sono fatta. così.
come?
bo. così.

*

Squilibrato ha detto...

In preda ad una crisi di cacofonia cardiaca, mi ritrovo preda di una crisi di cacofonia cardiaca.

Laishab!

- tata - ha detto...

farnetichiamo, allora.
come quando certi pensieri ti si appiccicano agli occhi e alle orecchie e non puoi staccarli se non pensandoci più forte.

*

Follementepazza ha detto...

Laishab!???che significa??

Lorenzo ha detto...

Estasiato

ellen ha detto...

solo il titolo mi ha spiazzato.
ho letto, ma sono un po' di fretta e non posso soffermarmi adeguatamente.
ripasserò, spero di ricordarmene.
e siccome hai letto quello che ho scritto io, so che sai che ti comprendo :o

Squilibrato ha detto...

Ed ecco la festa nazionale più surreale dell'anno: l'Immacolata Concezione!!

Soroll ha detto...

Beata la madonna, almeno lei è stata assunta. Io ancora disoccupato.

VOLTASTOMACO ha detto...

C'è anche un'altra bufera che giostra solo me! Ce n'è una per ognuno di noi.
Ogni volta che passo da qua mi sconvolgo. Sia per ciò che scrivi, sia per le immagini ed ultimamente anche per la musica!!

bello_é_impossibile ha detto...

8 dicembre, Immacolata Concezione

la vostra compagna/moglie torna a casa, raggiante, con l'esito del test di gravidanza. Vi abbracciate felici per la gioia imminente di diventare genitori. Solo che... vi ricordate che sono almeno 6 mesi che non fate sesso.
Lei, a questo punto, candidamente confessa: "Caro, è stato lo Spirito Santo".
Voi ve la bevete come quel povero stronzo di Giuseppe oppure la prendete a calci in culo come meriterebbe, quella zoccola?

ALTERATA ha detto...

Sostengo comunque che tu abbia un animo dark. Punto e basta. Alcuni passaggi di ciò che scrivi mi rabbrividiscono e mi portano lontano lontano con l'immaginazione.

G@ttonzol@ ha detto...

Ciao! stranissimo il tuo blog...(parlo dell'aspetto!) passerò di nuovo, pigri saluti! ;-))) tornerò a leggerti!

The_thinker ha detto...

Una scheggia di follia è partita dalla tua ghiandola pineale per andare ad incastonarsi e fondersi nella rete. Semplicemente delizioso con un retrogusto di insana tranquillità.

For U respect incondizionato man.

See U spacecowboy.

Luna_tica ha detto...

hihi...ti adoro ;-)

Follementepazza ha detto...

volevo solo augurare una buona giornata...

ღ Sara ღ ha detto...

pure io rimango sconvolta ogni volta che entro qui....ma soprattutto perchè capisco la metà di quello che leggo ^_^

è sempre bello leggerti comunque Squili

baciuzzi e buona giornata (qui piove ^_^)

ღ Sara ღ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ღ Sara ღ ha detto...

comunque sicuramente apparteniamo a due mondi diversi ghghgh ecco perchè non riesco a capirti...è affascinante però leggere i tuoi pensieri ^_^

Forse tanto squilibrato non sei, secondo me!

Carlotta ha detto...

Tutto d'un fiato e lascio il blog aperto che fanno da sottofondo ad una giornata lavoartiva che a tratti azzera il cervello e a tratti lascia troppo tempo per pensare...

C.

P.S.
Ho aperto il tuo blog e ho pensato al film session 9..O forse era Memento. Io a far condusione sono bravissima!

La Mente Persa ha detto...

Non trovo solide le idee, piuttosto degli abbozzi schizzati di qualcosa che è sempre in mutamento come uno schizzo di matita fresca sull'abbozzo di un progetto.
gio

Silvia... ha detto...

...siamo diventati "isterismi diacrionici" !!! Sei troppo mitico !!!ahahaha Mi devo aggiornare, mannaggia !!!! Buona notte !!
P.S. ogni tanto mi andrà di ricordarti che sei stato il mio,primo contatto !!!!

Vele/Ivy ha detto...

Sì, Eco è un nome femminile che trae origine da una ninfa bellissima e sfortunatissima, innamorata di Narciso...