_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

26 aprile 2009

CONVERGENZIALMENTE PARLANDO

A livello conoscitivo il discrimine c'è stato quando sono passato dal credere la circostanza esteticamente migliore a quella più accostabile alla realtà. Che ridere. Che poi c’è gente che ci crede, gente che ci ha creduto e gente che fa finta di crederci. Non sono io a sedurli. Sono loro a sedursi di me. E non è proprio il caso di fissarsi sui dettagli di un arlecchino sciupato e sbiadito. Mi rendo conto esserci un solo filo conduttore che va spezzato. Un filo conduttore mentale, elettrico e infestante. Ma non diciamoglielo.

38 commenti:

Veggie ha detto...

Tutti ci costriuamo la nostra realtà... e poco importa se questa sia più o meno attinente alla realtà oggettiva dei fatti... continueremo comunque a vedere solo e soltanto ciò che vogliamo vedere...

Maraptica ha detto...

A lungo andare, il suo livello di pazzia sarà talmente alto, che tornerà una persona normale... Ma non diciamoglielo.

Stregatto ha detto...

e come lo stacchi quel filo mentale? :D

Follementepazza ha detto...

shhhh...non diciamolo a nessuno...
(le mie capacità mentali sn ridotte...dall'aver lavorato un pokino oggi...qunùindi ammettero di essermi sedotta di te anch'io...ma qst nn l'ho detto....ahah)

Scavezzapolli ha detto...

infatti di certo...nn io...si vede che mi piacciono i popò...ehehe

NERO_CATRAME ha detto...

Penso che alla lunga quel filo conduttore si spezzi da solo,anche se comunque mostrare agli altri solo ciò che si vuol far vedere è spesso conveniente.Ma poi quando la maschera cade e ciò che ci aggradava e avevamo costruito vacilla ritorniamo noi stessi e aquel punto dobbiamo decidere se continuare a fare finta di essere compresi o continuiamo per la nostra strada.D'istinto la scelta è ovvia,ma non è detto che sia la migliore.

Tintarella di... Luna ha detto...

Di realtà ognuno ha la sua...ognuno di noi crede a ciò che vuole,è vero.Poveri noi...un'esistenza sprecata a credere agli asini volanti.
Un unica cosa mi chiedo.Ma esiste veramente una realtà alla quale non si può obiettare?Credo solo che una realtà malneabile sia solo per pochi.Fortunati.

Squilibrato ha detto...

Il giorno più lungo dura sempre 24 ore.

Rotolando verso sud. Felicemente.

ashasysley ha detto...

Anche il mio giorno dura sempre 24 ore, rotolando verso nord. Felicemente.

Per quanto riguarda il resto, è difficile credere in un periodo dove non ci si sente essenzialmente al top del top, che ci possa essere ancora qualcuno che vuole fare qualcosa per te, che ti fa sognare, che si seduce di te.

La maggior parte delle persone, non le calcoliamo neanche, non perchè ci sentiamo superiori, ma perchè siamo troppo presi dagli eventi che attorno cambiano il nostro orizzonte, da rendere la nostra vista cieca a chi ci ama.

Per il resto si, lasciamoli credere, in fondo che male c'è.

Vivranno un giorno felice e quell'altro pure.

Pupottina ha detto...

ok, non lo dico a nessuno... eheheheh

mIsi@Mistriani ha detto...

rimandato a non si sa quando è proprio una brutta cosa.

io già progetterei lA ripartenza.se vuoi ci organizziamo insieme
[sn abbastanza incazzata da voler spegnermi di nuovo.solo spegnermi.e poi da spenta,volare.via]

ho voglia di umanità,ma l'umanità che conosco mi fa schifo
[è un bel problema]

Aiko ha detto...

Convergenzialmente parlando, la questione è se ci sei di più o se ci fai di più. Tu che dici?

Nicole ha detto...

Avevo letto alcuni tuoi commenti in giro e sono venuta a trovarti...Non male non male :)...inutile c'è sempre una sana follia nelle persone con una marcia i più.

sytry82 ha detto...

Il senso lo diamo noi all'altro, non parte da fuori ma da dentro e investe le cose ... il perturbante è una buona spugna, xkè si svuota di ogni logica, la mente che aberra il vuoto, lo investe di senso. Come filo conduttore non è male.

Lindalov ha detto...

Non si seducono di te. Ma del loro stesso desiderio che in te, per motivi a me sconosciuti (io conosco solo il mio, di motivo), prende forma.

Squilibrato ha detto...

La marcia in più è una ridotta.

Divago ha detto...

Ahem...
La svolta è arrivata.
Potremmo anche risentirci.

VITTO e ALLOGGIO ha detto...

Noi lo abbiamo sempre affermato: tutto sta negli occhi di chi guarda.
Se poi vuoi tagliare il filo conduttore è un altro discorso.

2** ha detto...

filosoficamente parlando......
credo che i tuoi studi ti abbiano portato alla riflessione che tutto è istintivo non ci sono calcoli nelle cose non ci sono interazioni materiali. sei un buon fattore psicologico ( droghi - assufando)nel senso buonissimo della parola........questo piace di te, ed io come sempre mi rispecchio!!!!
1 bacio

Lorenzo ha detto...

i don't like drugs
but the drugs like me

daniele ha detto...

ve ciao, continuo a postare, ma non pubblico i commenti anche se li leggo, e non li vado a fare in giro. Tutto questo finchè non mi riverrà la voglia.
Un caro saluto

Ballerotta bohémien ha detto...

poetico!

jasmine ha detto...

un filo Squili che prima o poi si spezzera'..sara'inevitabile.
Adoro leggerti Notte.

Squilibrato ha detto...

Viaggia. Su e giù in me viaggia. Viaggia la rabbia chiusa in gabbia nella nebbia e quasi sembra che ora voglia dalle labbra uscire come sabbia.

Dee Vago ha detto...

Il mattino ha l'oro in bocca.Il gattino alloro imbocca. Hilga e Timo Hans lo rimboccan...

Follementepazza ha detto...

(fino a poco tempo fà mi faceva paura quel video...anche se rimanevo a fissarlo)

:-P

Squilibrato ha detto...

Il mattino ha loro in bocca, li mastica, li succhia e li sputa.

Nicole ha detto...

In senso di sano è un concetto molto astratto.

Anonimo ha detto...

Tesoro quando capito qua su tuo invito mi incanto nella lettura dei commenti che vengono lasciati. Si può conoscere qualcuno da un po di stntroaze (vedi dopo un po le parole risultano facilmente leggibili) scritte in rete? E poi discorriamo di psicologia..della psicologia che ognuno si fa. Ho scelto il primo su tuo consiglio..se mi laureo ti chiamo ^_^ un bacio in battere e levare Aty (mi rifiuto metodicamente di fare un blog e/o di registrarmi)

Squilibrato ha detto...

Olè, si beve e si mangia! Buona giornata!

Chiara ha detto...

Tutto è qui all'interno, ed ogni volta che per implorata distrazione di me stessa, per la mia sopravvivenza, lo ritrovo al di fuori...fallisco! ...è tutto qui all'interno...

epifasi ha detto...

ma sei un seduttore?
ma chi sei rodolfo giacomino(si chiamava così vero?)

jas ha detto...

Ehi Squili ti lascio il mio salutino e un bacio :)

epifasi ha detto...

ma dai non fare così, mio nonno non è arrabbiato con te, che avrai fatto mai?
hai usato precauzioni? ahi ahi ahi

Pupottina ha detto...

che giornataccia oggi, per 2 motivi: è lunedì; la settimana non è corta come le precedenti.
:-(

Squilibrato ha detto...

Portate pazienza. Io porto Speranza, che è l'ultima a morire, e tutti insieme facciamo un'orgia.

Squilibrato ha detto...

USUCOPIONE.

Soroll ha detto...

Ahahahaha. Evviva Squilbrato, il saltimbanco non timoroso che annacqua le brame ardenti di eterno spirito di disfida di coloro che si accingono a leggere i suoi post. Che creatura sublime! Taglia quel diavolo di un filo conduttore, e sbudella il tuo cervello senza sottotitoli.

Il tuo fare parnassiano è affascinante, la punta più sublime dei tuoi scritti. Squilibrato...ma raffinato. è vero, noi siamo sedotti da te, ma in un certo senso la tua eleganza non può passare inosservata!