_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

4 giugno 2009

DIRITTO DI PRE DECENZA

L'autore, replicando alle accuse, inveisce contro il fastidioso monoteismo della mente.Questione di dettagli e relazione fra gli stessi, laudate lacune latenti, tumulate nel controsoffitto. Peccato, però, che quelli che per alcuni sono dettagli, per altri siano elementi imprescindibili e non per il solo fatto di essere parte di un tutto, sempre procedendo con questi concetti tanto funzionali quanto grossolani, senza soluzione di continuità. Dubbi? No, nessuno.

43 commenti:

Soroll ha detto...

Primo!

Paul Gatti ha detto...

Dubbi? Qualche. Non è che abbia capito alla perfezione predicato nominale e complemento di termine. In sintesi, c'è qualcuno che ti sta così tremendamente sulle balle da meritare di morire. Più o meno così, no?

VITTO e ALLOGGIO ha detto...

Dubbi? Giusto un paio o due.

NERO_CATRAME ha detto...

Non c'è traghettatore pe me caro Squilli,entro dove voglio e sono sempre il benvenuto,tornerò,devo pensare a quello che hai scritto e lo sai che nel mio carattere c'è sempre quella infernale nota che non riesco a tacere,monoteismo?no paganesimo aggiunto.

ashasysley ha detto...

La mente è capace di ragionamenti, da sola. Senza chiedere. Ciò non vuol dire che non possiamo guidarla. Ma possiamo dare il fuoco alla sua immaginazione, colore alle sue immagini, altri Dei da adorare e lei continuerà nei suoi ragionamenti. Toglieremo tasselli che non ci piacciono al momento giusto, ne metteremo altri, quando serviranno e se vorremmo farlo.
Le relazioni sono sempre questione di dettagli, non mi perdo nell'infinito, ma nell'infinidesimale del dettaglio che rende ciò tutto più vero e concreto. Le nostre lacune sono volute, latenti perchè rimandate ad altri desii, tumulate laddove il nostro sguardo stenta ad andare, tranne quando sul letto, ci giriamo da soli e muovendo le gambe, cerchiamo chi non è più al nostro fianco.
E con le unghie scaviamo il soffito, riprendiamo ricordi e il sangue scorre nelle nostre vene così forte che possiamo sentirlo, udirne l'essenza e la consistenza.
Nessun dubbio, le carte in mano al giocatore ormai sono state viste, non c'è più dubbio. Naturalmente. Ne conclusione. Tutto sarà imprescindilmente un dettaglio da mutare, carezzare nel tempo, amare dannatamente e infine da tumulare nel soffitto, nel posto migliore, dove quando scaveremo, non riusciremo più a ritrovarlo

Follementepazza ha detto...

quelli che erano elementi imprescendibili diventano dettagli...più o meno importanti a dare un senso a un quadro astratto che pone dubbi di interpretazione...

Vale ha detto...

Più che dubbi, avrei delle domande. Tante domande. Troppe domande. Credo che andrò a tumularle nel mio controsoffitto.
Comunque è la visione soggettiva del mondo che ci frega, ecco perché i dettagli di uno diventano gli elementi imprescindibili dell'altro. A volte vorrei cancellare la mia volontà, per vivere in pace...impossibile? Mi tumulerò, insieme alle mie domande, nel controsoffitto.

Buona giornata

Pupottina ha detto...

io, sì!
tanti...
Buon giovedì!

Soroll ha detto...

Mi ritrovo bene nella definizione di agnostico con non più tante influenze atee, anche per quanto riguarda la mente.

Io sono dell'opinione che dettaglio ed elemento imprescindibile siano concetti fatui, presi separati, e che si debbano unire. Dettagli imprescindibili, direi, perché, per me, analizzare degli elementi solo relazionandoli ad un insieme è riduttivo, è un metodo fin troppo standardizzato di pensare e io mi perdo facilmente nella cura del dettaglio: preferisco che ogni piccolo particolare risplenda di luce propria, cosicché ognuno di essi possa apportare significato all'insieme, senza che sia l'insieme a dare significato ad essi!

Lorenzo ha detto...

i dettagli fanno la differenza.
ma a differenza dei dettagli
io fingo indifferenza.

Maraptica ha detto...

Io ne avrei parecchi di dubbi...

darklady ha detto...

...Qui non mi scordo di chi ha lasciato un qualcosa dentro me. Tu anche tu l'hai fatto...se vorrai io ti guardero'venire da me..

Non serve una firma Squili non serve..sai gia'...

Veggie ha detto...

Ciò che per qualcuno è così piccolo da poter essere considerato insignificante, per altri è enorme... l'importante è sapere ciò che contaw veramente per noi... a prescindere da quel che possono pensarne gli altri...

Ballerotta bohémien ha detto...

no, nessuno...
solo intolleranza!

epifasi ha detto...

dettagliatamente dubbioso.
di dubbi uno nessuno e centomila

sytry82 ha detto...

Io sono per il politeismo tout cour, anche per la mente. Dubbi? SEMPRE.

POTERE AL DUBBIO!

giò ha detto...

Dubito ergo sum....ma più dubito meno costruisco!

Anonimo ha detto...

Non so chi tu sia, non so dove sia, non so perché sia, non so quando sia. Ma ti amo.

Yrom.A ha detto...

ovibor (la parola da inserire per commentare) mi ha lasciato meno dubbi della lettura, detesto non capire, qualcuno per piacere mi sottotitola le parole del Grosz? vorrei tanto arrivarci

Yrom.A ha detto...

ovibor (la parola da inserire per commentare) mi ha lasciato meno dubbi della lettura, detesto non capire, qualcuno per piacere mi sottotitola le parole del Grosz? vorrei tanto arrivarci

Squilibrato ha detto...

Dialogo tra Bene e Male:
-Se russo tirami delle gomitate.
-Se russo lasciami dormire.

Per l'anonimo del 6 giugno, ore 22:18: rimanga tra noi, ma l'amore è effimero. Dopodomani è già passato, dormici su.

Per tutti gli altri: scusate l'assenza e, come disse un blogger che stimo, anche la presenza. Assenza che si protarrà anche nei prossimi giorni. Ma poi torno. Certo che torno. Ma siccome che. Buona notte.

Aiko ha detto...

imprescindibile come la sincerità?
il mio amore per i dettagli genera parecchi dubbi, in quelli che mi orbitano intorno...

Soroll ha detto...

-Se russo, non ucraino.

/Soroll scappa.

Squilibrato ha detto...

Estate grigia, pioggia, profumo dell'asfalto bagnato. Il solito, grazie.

v♥ ha detto...

I like it, nice blog (:

ashasysley ha detto...

Non implorerò più. Non ci sarà più dolce attesa. Mastico il mio cuore e se tu ne hai uno tuo, sai il perchè e puoi comprendermi. Esco dalla nostra stanza senza finestre, non chiedermi il perchè, ma posso farlo.

Patrizia ha detto...

Sai cosa mi confonde in tutto ciò?
i commenti lunghissimi,
è un mio limite.
Ho il limite del non capire le troppe parole.
Per il resto, che dire, grazie per esser passato da me. Ho ricambiato aggiungendo anche la mia cazzata.

Roberta ha detto...

Sono i dettagli che fanno la differenza e ognuno ha i suoi, nella loro silenziosa e inspiegabile piramide di importanza in cima a cui si erge il nostro essere imperfetti, indecisi, insicuri!

Pupottina ha detto...

punto e a capo!
buon martedì

^______________^

Soroll ha detto...

Estate sobria, tediosa, ricca di spleen sotto il sole cocente.

Voglia di tuffarmi in una mare di Maria.

Follementepazza ha detto...

estate capricciosa...oggi i potrebbe andare a mare..ma farò il mio solito bagno..di sudore...(che scifezza)...
intemperiamo anche l'estate?!



:)

darklady ha detto...

Guarda che ancora io sto aspettandoti Squili.....o torno da chi l'ha visto??

CaRaffa ha detto...

Beh, alle volte può esser fastidioso venire a contatto con persone che hanno una visione degli eventi diversa dalla nostra.La cosa però è sopportabile fin quando parliamo di piccolezze.Poi io passo all'indifferenza.Se posso. Anche questo lavoro digitale è molto particolare.Noto dei particolari ricorrenti che mi intrigano.Ho il vizio di cercare sempre un perchè nelle cose che osservo.

Divago ha detto...

La maggior parte delle persone non vede in dettaglio le proprie lacune che inoltre presume di non avere. Presumo che ciò inoltre sia un dettaglio. Io vivo per il dettaglio eppure non mi immagino presuntuoso. Immagino.

Squilibrato ha detto...

Non si dovrebbe mai sopravvivere a sè stessi.

Divago ha detto...

Come no!
A suo tempo scrissi alcuni post sull'argomento... di uno ricordo il titolo: "Il codice ombra". Io nel corso del tempo ho modificato la mia guida abbassando in generale la velocità e non reagendo (ma non sempre) ai continui torti subiti. Ma di adeguarmi allo standard vigente non ci penso nemmeno. Forse lo squilibrato sono io.

butterfly.23 ha detto...

non sono scomparsa...sono solo in procinto di cambiare la mia vita

sempre intriganti i tuoi post ;)

Pupottina ha detto...

ciao. parto e ritorno il 23, ma ti lascio tanti post programmati...
a presto

^________^

ashasysley ha detto...

Non si dovrebbe mai sopravvivere a sè stessi

Walter Ego ha detto...

Qualche dubbio io, fossi in te, lo avrei.

dark lady ha detto...

Ah ecco mi spiavi eh??? :)))))

Felice di averti visto tornare..un bacio Squili.

Admin ha detto...

salve, il brutto è tornato! Abbiamo stravinto le elezioni e nel mio paese ci sarà un brutto in consiglio comunale, votato da ben 55 persone che hanno scelto di farsi rappresentare da una cloaca vivente. E fra essi ci sono anche dei belli. Se questa non è "lotta di Classe" :-) ...

Admin unbruttoblog

Squilibrato ha detto...

Forse sono davvero morto senza accorgermene