_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

30 giugno 2009

LOCOMOTIVAZIONE

Solo una breve considerazione sul post precedente: alcune cose vengono considerate incomprensibili, illogiche, casuali o scriteriate. Rappresentano, invece, un’altra soluzione possibile, perfettamente valida, solo con una giustificazione molto più complessa.Solo una breve considerazione sul post corrente: bisogna prevedere tutto quanto da prima, scrivere le proprie volontà di comodo su un foglio sigillato e darle al notaio. Ma non per salvare la faccia, un tarlo che scala gli stolti con disinvoltura avveduta. Ma per beffare il destino. Chiusa parentesi, inchino e sberrettata.

31 commenti:

Lindalov ha detto...

Secondo me tutti quei pensieri indicibili che mettiamo da parte andrebbero scritti e messi in un salvadanaio.
Non diventi ricco, ma ti ricorderesti di chi sei veramente.

(non ricordo il post precedente, ma va bene lo stesso. nello squilibrio tutto ha il suo non senso)

Lindalov ha detto...

sONO LA PRIMA A COMMENTARE! E PURE LA SECONDA!

ashasysley ha detto...

Probabilmente anche io a volte mi perdo nei tuoi pensieri. Ho ancora l'ostinazione di capirli, comprenderli e interiorizzarli. Poi viene fuori la parte di me che si sdoppia, mi guarda e alza le spalle e se ne va. Rimango io, senza la mia metà e continuo a leggeri. Ogni tanto torna e mi vede china sui tuoi scritti, si accende una sigaretta con un accendino che ha su un lato un angelo e un diavolo. Il mio dualismo. Lo gira e lo rigira finchè non trova il lato giusto per dar fuoco a quello che diventeranno i suoi pensieri. Vuole che tutto vada in fumo, compresi i tuoi scritti. L'altra mia metà rimane a leggerli, oramai non curante di chi tenta di nascondere il tutto.
Ancora mi perdo nei tuoi scritti.

dark0 ha detto...

credo che il post abbia questo significato, di ingannare il destino decidendo con largo anticipo una parte del futuro che ci riguarda.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con tutto quello che scrivi, anche su ciò che è incomprensibile e scriteriato.

Laura S. ha detto...

Il destino non esiste.

NERO_CATRAME ha detto...

Il destino non si beffa,si decide se nulla è per caso non diamo caso al nulla.

sytry82 ha detto...

I tuoi post sono come Forrest Gump ... tutti seguono Forrest, tutti danno alla sua corsa un significato diverso, spero solo che tu ad un certo punto non ti fermi dicendo "sono un pò stanchino".

Forrest Gump che corre è una allegoria -voluta o meno dallo sceneggiatore- di qualcosa che i tuoi post rappresentano molto bene: l'ARTE.

alba notturna ha detto...

Ogni parola prende il significato che le dai.
In un blog, ma anche in un libro, non è l'autore che scrive, ma TU che leggi.

E' un piacere in ogni caso! ;)

Soroll ha detto...

Non ci riesco a scrivere le mie volontà. Sono sballato secco.
Ad ogni modo sono un re nel falsificare le giustificazione, ma la coscienza ha cominciato a punzecchiarmi. Maldito Super-Io.
Speriamo che il destino sia magnanimo.

Lorenzo ha detto...

dona il tuo cervello alla scienza prima di morire....
anzi...
pensandoci bene...
fallo dopo...

Squilibrato ha detto...

Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste. Il destino non esiste??

Soroll ha detto...

Il destino non è un futuro semplice.
è un futuro anteriore.

Il destino non è scritto, si può usare come sinonimo di futuro.

Il passato è passato, il presente è una certezza, il futuro è una minaccia. Si può intendere con destino anche il passato, tutti quegli avvenimenti che hanno deciso la nostra storia individuale. Che con po' di Cannabis sono svalutati, anche se mai oblidati.

Anonimo ha detto...

Eh?!

Roberta ha detto...

Il destino? L'hanno inventato i notai per far soldi mentre noi ci illudiamo che la nostra incapacità di gestire deriva da altrui responsabilità e non da noi che sguazziamo nella insignificane ricerca verso ciò che abbiamo!
un bacio

Matías ha detto...

chi sa cosa esiste? quando ero piccolo mia madre rispondeva alle mie esistenziali domande a base di cattolicesimo: "quando andrai in paradiso capirai tutto quanto", e non nego di aver aspettato la morte con benevolente rispetto.
poi sono diventato ateo e mi sa che ora sono nella cacca... la storia insegna che anche le cose più assurde possono esistere, come il destino, basta darsi il tempo di scoprirle. del resto un cavernicolo avrebbe mai potuto immaginare l'esistenza dei gratta e vinci?

Veggie ha detto...

La realtà non esiste, o se esiste è estremamente soggettiva, l'ho sempre detto io... Le cose che non si comprendono possono essere perfettamente ovvie e razionali per qualcun altro, poichè ciascuno si costruisce il mondo circostante su misura...

Squilibrato ha detto...

Sugli spigoli.
Voglio giocare con la pelle sugli spigoli.
Voglio rischiare ad aggrapparmi sugli spigoli, cadendo a vuoto sempre e solo sugli spigoli.

Tintarella di... Luna ha detto...

Chissà percheè ma mi hai fatto venire in mente michael jackson...va be sono stanca ho lavorato troppo,dico cazzate!!
Baci squili!! :D

ashasysley ha detto...

Amore ho trovato questa e t'ho pensato ...

http://www.youtube.com/watch?v=p_5BAFr9fY8

Squilibrato ha detto...

Alza la mano, chiede la parola, si alza in piedi: "Sono incline a concedere agli attori il lusso di fidarmi del loro inganno teatrale". Si risiede.

Squilibrato ha detto...

E dire che questo post l'ho scritto io.

Aiko ha detto...

Il destino non esiste.
C'è il caos. Ma penso che tu lo conosca bene! :)

Tu riesci a prevedere tutto?

Follementepazza ha detto...

cosa dire...mmm...leggo e sto zitta...non mi va di alzare lamano per chiedere la parola...ecco..:-P

Squilibrato ha detto...

Ho bisogno di una sana dose di irrazionalità.

nua ha detto...

A me, se 'sto destino esista o no, non interessa. Mi interessa, invece, che leggendoti, mi viene voglia di sentire a palla, e col volume altissimo, Ne-Yo in Closer.
La cosa è grave, te lo confido.
Ciao squilibrato :-)

Pupottina ha detto...

hai molti da scrivere sul foglio da dare al notaio? includi anche me ;-)

ricordare le cose che sono
indicibili a volte ci complica la vita, più di quanto lo è già, quindi diventare smemorati forse aiuterebbe a vivere meglio

Pupottina ha detto...

rispondo: una donna anche per te?
Squily, ma mi hai scambiato per latua maitresse? eheheheheheh
se me ne avanza una in casa, te la regalo, ok?
buona domenica

^_______________^

aristide ha detto...

ma che bel blog ma da dove li tiri fuori i disegni sono tuoi?

Squilibrato ha detto...

Mi sono addormentato in macchina, di traverso, sul sedile, con la portiera spalancata. La mia guancia affondava nel poggiatesta e tutto si muoveva. Anche il poggiatesta. Anche l'aria.

Squilibrato ha detto...

Dozzine di volte dozzinale.