_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

12 agosto 2009

AMBO I LATI

Effetti Con Laterali.
Ciò che segue non è un medicinale, ma usare lo stesso con cautela. Tenere lontano dalla portata dei bambocci.
La mia percezione cognitiva, rimasta schiacciata nella differenza tra il proprio peso e quello degli eventi per cui tutto è un gioco di segnalibri e numeri di pagina non sequenziali, l'ho vista di sbieco mostrare angoli e superfici nuove, come un solido sorpreso in un momento sconosciuto della sua rivoluzione. Perchè ascese e discese non si ergono più al grado di movimenti. Che stupido, sono stato, a pensare che la proporzione si limitasse a quelle solite tre dimensioni. E’ colpa della perturbazione esaltatoria dei miei cinque sensi di marcia e della dimensione nella quale si concepisce e si misura il trascorrere degli eventi. Espressioni dell'interferire di due intenzioni, una delle quali precedentemente e permanentemente inconscia.

57 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Se i segnalibri e i numeri di pagina fossero sequenziali che squilibrio ci sarebbe?Certe cose rimangono nel tempo,nel propio peso e in quello degli eventi ,come la storia dei Fantastici 4 che poi erano in tre.I cinque sensi di marcia non prevedono la retro,se non per una corsa contromano,ma sempre protesa in avanti,lo sai i divieti di accesso sono uno stimolo e non inconscio.

Daniele ha detto...

Bella questa immagine dell'autostrada sensoriale!

Dee Wagon ha detto...

Ahem...Daniele sono io ma mi è scappato il tasto CR...

naimablu ha detto...

Ci ho provato, sul serio, ma...il segnalibro sguscia via come la carpa colorata che mi è venuta a far visita stanotte. "Sogni belli" avevo detto ed è venuta fuori una carpa colorata che mangiava spaghetti di soia. Dimmi un po' tu? Ti sembra un "sogno bello"? E io che mi aspettavo avventure marine alla ricerca di conchiglie magiche perdute negli abissi e custodite da tritoni e sirene. Niente, solo una carpa colorata che mangiava spaghetti di soia. E pensare che a me neppure piacciono gli spaghetti di soia e pensare che io nemmeno l'ho mai vista una carpa e pensare che...ehi, non starò pensando troppo? Vado a letto ché mi schiarisco le idee, sperando la carpa abbia digerito gli spaghetti e, adesso, stia riposando...non vorrei ritrovarla tra i miei sogni, per quanto simpatica l'ho trovata alquanto inquietante! Un sorriso, buona giornata e...sogna (cose diverse dalle carpe spaghettanti, però :D)

davide idee ha detto...

hehe... la percezione cognitiva può andare ben oltre le tre dimensioni, dipende da quanto sei disposto a soffermarti su un particolare e da quali droghe assumi.. non è una battuta, sono gli 'eventi' esterni, una droga può esserlo..
ma son sicuro che tu non ne abbia bisogno.

Follementepazza ha detto...

ho consumato tutte le mieparole a inveire contro gli eventi avversi...e dunque mi riverso solo in un saluto..ciao...

ashasysley ha detto...

Sai cosa credo. Credo che tu non sia stupido. Ma solo che a volte ti conviene passarci piuttosto che rivelare la realtà agli altri. Sei un calcolatore esatto e sai ogni mossa che l'altro farà e calcolerai la tua conseguente.
Se i tuoi cinque sensi ti hanno ingannato è perchè sei arrivato a scoprirne un sesto che stai cercando di usare e che non si limita nelle solite 3 dimensioni. E in questo caso èpiù convenienti passare per stupidi dietro un paio di occhiali e sorridere in modo ingenuo, piuttosto che dire agli altri effettivamente ciò che si è e che si è appreso.
E quindi sorridiamo, perchè ora tu lo stai facendo dietro al monitor sbirciando un post-it. Io lo sto facendo mentre scrivo con la consapevolezza con laterale, che tutto questo è vero.

ashasysley ha detto...

Sai cosa credo. Credo che tu non sia stupido. Ma solo che a volte ti conviene passarci piuttosto che rivelare la realtà agli altri. Sei un calcolatore esatto e sai ogni mossa che l'altro farà e calcolerai la tua conseguente.
Se i tuoi cinque sensi ti hanno ingannato è perchè sei arrivato a scoprirne un sesto che stai cercando di usare e che non si limita nelle solite 3 dimensioni. E in questo caso èpiù convenienti passare per stupidi dietro un paio di occhiali e sorridere in modo ingenuo, piuttosto che dire agli altri effettivamente ciò che si è e che si è appreso.
E quindi sorridiamo, perchè ora tu lo stai facendo dietro al monitor sbirciando un post-it. Io lo sto facendo mentre scrivo con la consapevolezza con laterale, che tutto questo è vero.

NostraDannus ha detto...

Se un libro può essere letto, un segnalibro al massimo una sedia.
F.Chirico

Vele/Ivy ha detto...

Ciao Squili, passo di qui per ringraziarti della visita... essì, finalmente domani parto, rotta per la Germania!! Ciao!

Squilibrato ha detto...

Io invece sono rotto per il mio luogo comune di residenza! Accidenti!

Tintarella di... Luna ha detto...

tre dimensioni e cinque sensi...bè si mi sembra un pò riduttivo!!!

Di Vaguo ha detto...

Ieri ti citai!

NERO_CATRAME ha detto...

quello non è un sogno Squilli,è un desiderio,è vero che i sogni son desideri,ma esistono anche desideri a se stanti.Che differenza fa per un cuore puro tuffarsi in acque limpide o guano?Una rosa è amata per ciò che è e non ha nome.Sai che questa non è acidità,non mi permetterei mai,sono solo le dolci lame taglienti di Oren.

NERO_CATRAME ha detto...

Anche io Squilli sguazzo nel guano,so vivere nel caos,ho toccato gli attici che molti sognano e ho scelto le fogne che tutti nascondono,ma ho sempre cercato la purezza,la verità,il capire.
Alla fine diventi cinico,si Nero_Catrame,ma quando non rimani indifferente a tutto questo scopri che tuo cuore è semplice ed è capace di ridere ,gioire e piangere e soffrire,amare,ma incapace ad odiare.
Lo sai che non è vero che non è puro :-p.

NERO_CATRAME ha detto...

eheheheheeh,permessa e accordata.Che figata.La barba?Naaaaaaaaa

Squilibrato ha detto...

Forse in questo post avrei dovuto aggiungere: la nebbia mi circonda come il miraggio dell'esistenza, ricordandomi che in questa vita carnale non sono altro che impura inconsistenza. Solo che non stavo parlando della nebbia.

Vabbè dai, la prossima volta andrò fuori tema.

NERO_CATRAME ha detto...

Beh quegli spaghetti irsuti è un pò che non ce li ho.La nebbia non ci abbandona mai Squilli,ha il pregio di deformare le sagome,di sviluppare la fantasia,di celare e di riempire tanti cartelli autostradali,va beh anche io fuori tema.Ma se ci bocciano ripetiamo l'anno insieme?
Evvai nuovi banchi su cui salire,nuove acconciature su cui sputare .No eh,mi sa che ce cacciano.

Di Stratto ha detto...

A dire la verità mi saresti linkato dall'ottobre 2008, più o meno...
:-))

Ukiyo ha detto...

L'inconscio ci gioca brutti scherzi.
Lo dico sempre io,per non parlare dei cinque sensi..
Eperchè no,della nostra mente.
No,non sei assolutamente stupido,è tutto quello che ci attorni,la società che tartassa di idee e convinzioni che vadano bene solo ad un decimo di popolazione..sono loro,ad essere stupiti.
E poi sono del parere,che ogni errore può essere riparato.
Bacione.

Surrealina ha detto...

Sn dc mnt ch crc qlcs d ntllgnt d dr. M nn m vn. Pznz. Fr mgl l prssm vlt. Spr. C. ;)

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Universi paralleli
Pensieri dell'anima
Rotaie bistrattate da percorsi invisibili

I cinqyue sensi non bastano per respirare l'oltre

Daniele il Rockpoeta

ashasysley ha detto...

E ad mese di distanza, pochi giorni direi, cresce il millesimo.
E nelle pieghe dell'aria che mi circonda ritrovo il tintinnio di una sfera che spero sia vicino alla pelle del cuore di due occhi azzurri contornati ai neri occhiali.

Squilibrato ha detto...

L'autore di questo blog ha veramente poco gusto, ma fa del suo meglio e del suo peggio, mettendoci tutti i suoi sé stesso.

D'eri vate?

Di Mostro ha detto...

Come ho scritto da me, Di Mostriamo a tutti che il Ferragosto trascorso nei Luoghi Comuni non ci interessa!

Anonimo ha detto...

Mostro Vago.

NERO_CATRAME ha detto...

Squilli ricordati che nella corsia di sorpasso ci stiamo tranquillamente entrambi.Sorpasso e chiudo ;-)

enne ha detto...

Amico mio, probabilmente, e dico probabilmente,se non avessi bevuto due o tre dita di vodka provvidenziale sarei stata in grado di capire qualcosa. Normalmente ci riesco, essendo una bislacca, ma stasera andrei bellamente fuori tema.
Solo una considerazione off topic: se decidessi di elencare tutti i miei difetti non basterebbe l'intera piattaforma.
Notte.

Surrealina ha detto...

Sto ascoltando questa canzone: "Missed me". E' strepitosa. Bellissima. ;)

Surrealina ha detto...

Mi sa che provo a prendermela se ci riesco. Se non dovessi riuscirci metto le tende qui da te ... ;)

ashasysley ha detto...

Lacrime salate entrano nella mia bocca. Apro la borsetta anche se non ne riesco a vedere il contenuto. Prendo il primo gessetto, non mi importa del colore tanto mi perdonerai qualunque esso sia.
Traccio sulla tua lavagna il mio messaggio. Le lacrime continuano a solcare il mio viso, non leggo quello che scrivo.
Sfinita cado a terra e continuo a pensare a quando lo leggerai.
Mi addormento, una lunga notte senza sogni e senza suono. Nella nostra stanza sono sola, anche se non ho la forza di ammetterlo.
Mi sveglio finalmente sobria dalla notte. Leggo la lavagna. Ho scritto Nero su Nero. Ma tanto tu capirai lo stesso.

Squilibrato ha detto...

Sono due giorni che ho il singhiozzo e non mi passa. Che palle! Non ne posso più.

ashasysley ha detto...

E con un dito raccolgo l'ultima mia lacrima, passandotela sulle labbra. Questo potrà curare il tuo male. Il singhiozzo non è altro che una richiesta del tuo corpo di un battito aggiuntivo del tuo cuore. E cosa potrebbe farlo passare se non una nuova emozione?

dark0 ha detto...

Caro Squili,
devo dire che non ho seguito le tue avvertenze ed ho letto tutto d'un fiato le tue osservazioni psico-intimo-blog.

ho accusato il colpo

che dire?
sei il cassius clay della psichedelia impressa con inchiostro digitale.
ma sempre da prendere a piccole dosi sennò il senno diventa insonne.

tuo scoppiato (non quanto te) amico dark0

Mari ha detto...

bene! però il fatto in sè, così come il tuo nick, 'Squilibrato', non è che mi galvanizzino più di tanto!

Surrealina ha detto...

Per sdebitarmi ... se non la conosci già, ti piacerà conoscerla. Se invece la conosci ti piacerà riascoltarla. Almeno così credo, a pelle:
http://www.youtube.com/watch?v=qsJHPuLcSdA

-ELA- ha detto...

Le dimensioni posso essere più di 3 se si mostrano i lati nascosti, il nostro modo di vedere dovrebbe essere superiore all'apparenza..bella l'atmosfera creata dalla canzone, mi piace..ti volevo invitare a iscriverti tra i miei lettori, perchè mi farebbe molto piacere e in più mi verrebbe più facile visitare il tuo blog, naturalmente se ti fa piacere, ciao a presto!

Guernica ha detto...

Bel pezzo quello che hai messo su...
L'avevo ascoltato ad una mostra e non ricordo neanche quando e dove, magari l'ho sognato heheh ^___^
Sogno spesso con la colonna sonora.

Tre dimensioni e cinque sensi..
Tre dimensioni sono quelle che la cultura ci ha imposto.Ma se fossero di più?
Ci sto pensando.
I sensi...sono certamente di più!
Poi c'è pure il caos ..

Ora et labora per noi!
Tu "Ori"? Io un po poco in effetti :D

Laura S. ha detto...

Cacchio!
Ogni volta che vengo su questo blog, il mio (già scarso di per sè...) vocabolario si amplia!
XD
(Il post scorso era fantastico! XD Un plauso alla tua bravura! Clap! Basta.)
Dispari.
(Beccati questa!)
XD
Ciao!

liberoPensieRoberto ha detto...

........ ? .........


sì dai, dillo, che io sono l'unico pirla che non ha colto questo post.
Dai!
Dillo?
Dai!!
Hey ce l'hai con me?
A sì?
Sai che ti dico? Basta con questa vita di parole inutili, basta con questi blog spieni di vocaboli ricercati!

In tutti i miei 31 anni penso di non aver mai usato la parola sequanziale, se non per riferirmi alle lucine dell'albero di Natale...

Ah è così, eh?
io sarei un arrogante eh? EHH?
I I O O UN ARROGANTE ????

p.s.: basta il commento finisce qui.. andava bene come isterismo diacronico? (cosa vuol dire diacronico?)

liberoPensieRoberto ha detto...

:D

Clelia ha detto...

LO SCHIACCIANTE IROMPERE DEGLI EVENTI ALTERA LA COGNIZIONE E COSTRINGE A GUARDARE LE COSE ATTORNO A NOI IN MILLE MODI DIVERSI. La viat rierva sempre sorprese, cambi repentini d'abito che squilibrano il nostro mondo

Clelia

Squilibrato ha detto...

Dunque, poiché mi pare d'esser uno dei pochi a non rispondere ai commenti direttamente sul proprio blog, chiedo scusa per la malaeducazione, pongo immediatamente rimedio. Ma sappiate che se non mi scusate non m'importa uguale. Lo faccio anche e soprattutto, per evitare di rovinare ulteriormente questo blog con un post.

@_Nero Catrame: si, sono un grande stimolo non inconscio, con la brezza della velocità che scompiglia l'epidermide. Il cuoringola.

@_Da Niele: ti è scappato il tasto, ma avevo intuito fossi tu. Ho intravisto il suv. Via!

@_Naimablu: a me non è sembrato poi un incubo... anzi! Una carpa colorata che mangia spaghetti di soia. Almeno i tuoi sono a colori e c'è del cibo. I miei sogni hanno i colori sbiaditi, lasciati per troppo tempo al sole. I personaggi, in compenso, sono tutti abbronzati. E hanno tutti fame!!

@_Davide: si, eventi esterni possono distorcere molte delle percezioni corporee e mentali. Alcuni tipi di eventi esterni possono distorcere lo spazio/tempo e la percezione sensoriale. Ma chi, invece, racchiude tutte queste dispercezioni come evento interno, viene costretto in una camicia di forza. Io non gioco più!

@_Follementepazza: gli eventi avversi sono dietro l'angolo buio e retto: l'angolo buio rettale! Boh!

@_Asha: caspita... tu mi sopravvaluti. Ho una scarsissima capacità calcolatrice, i conti non tornano mai. Le mosse non sono altro che dettami, lo sai.

@_NostraDannus: Se il libro può essere letto e un segnalibro al massimo solo una sedia, alcune prefazioni sono tavoli dondolanti cui è stato messo un libro come fermo. Detto fuori dai denti.

@_Vele/Ivy: niente, figurati. Buona vacanza alla facciazza mia. Ma verrà il giorno in cui verrà il giorno! Detto fuori dai denti.

@_Squilibrato: e che afa!!

@_Tintarella: è riduttivo, ma, come dicevo prima, anche per questo verrà il giorno in cui verrà il giorno. O ce lo stanno facendo credere bene.

@_Di Vaguo: mi citò: http://dr-divago.myblog.it/archive/2009/08/12/punto-l-udito-sull-olfatto-del-giorno.html

@_Nero: vedere tutto il discorso di cui agli atti nella seguente sequela: Atto Terzo, Atto Secondo ed Atto Primo. E tu sai perchè.

@_Squilibrato: come se non andassi mai fuori tema.

@_Di Stratto: lo so. Mi linkò.

Squilibrato ha detto...

@_Ukiyo: si, la mente in genere gioca brutti scherzi. Bisogna saperli domare. Questo è il mio punto di partenza per un inequilibrio completo. Il mondo è fatto di pecoroni, finchè possiamo stiamo fuori dal gregge. Mordendo, se necessario.

@_Surrealina: sm cmpltmnt ndcfrbl. n vcl qnt cst?

@_RockPoeta: i cinque sensi, le tre dimensioni ed il tempo non bastano per arrivare oltre. Siamo così approssimati. Le camicie di forza possono ostruire un corpo, non la mente. Per fortuna. O purtroppo, dipende.

@_Asha: a nemmeno un mese di distanza, in the summer del sette e l'otto (e c'è anche un film), si è varcata una soglia. Congratulazioni ad entrambi.

@_Squilibrato: soprattutto del suo peggio, ma va bene così, poi ci si abitua. A volte è dura però.

@_Di Mostro: come scrissi da me e da te, ho di mostrato di non aver trascorso il ferro a gosto nei luoghi comuni. Solo quello di residenza.

@_Nero: si, hai ragione, c'è spazio per tutti e due. E non che si stia scomodi.

@Enne: se non fosse che mi tocca bere un goccio in più per capire cosa leggo, non scriverei. Alla lunga rovinerà il fegato.

@_Surrealina: non per vantarmi, anzi lo dico con modestia, ho degli ottimi gusti musicali. Non posso farci nulla. E' la ricerca del bello, pur imperfetto, nelle note musicali.
Appunto per me: da applicarsi anche alla vita quotidiana e urbana.

@_Asha: si.

@_Squilibrato: guardati allo specchio.

@_Asha: "il singhiozzo non è altro che una richiesta del tuo corpo di un battito aggiuntivo del tuo cuore". Si lo so, infatti è probabile aritmia cardiaca. Elettrocardiogramma(tica) imminente. Che figata, con tutte le ventose.

@_DarkO: addirittura? Mi accontenterei di molto meno. Ad esempio una vacanza, in questo periodo.
Sempre da prendere a piccole dosi sennò il senno diventa insonne!!!! :)

@_Mari: non ti preoccupare, è solo colpa del colore dello sfondo.

@_Surrealina: grazie!!! I love rock and roll!!

@_Ela: il nostro modo di vedere è troppo limitato. Dovremmo riuscire ad ampliarlo finchè ci è consentito al nostro aspetto carnale ed invece sfruttiamo solo ciò che è più adagiante. A volte nemmeno. L'ozio è il padre di tutti i vizi.

@_Guernica: e tu la colonna sonora. I miei sogni sono conditi con rumore a piacimento, ma non mio.
I sensi sono sicuramente di più e li usuriamo. La tridimensionalità e la percezione temporale si può trascendere.
Oro.

@_Laura: ogni volta che passo di qua il mio vocabolario si restringe. Diventa tascabile. Ma, per le dimensioni, non sono riusciti a mettere tutte le parole, nemmeno scrivendole in caratteri miopi. Il post scorso non mi piaceva...

@_Roberto: arrogante? Macchè, ci mancherebbe. Ma se proprio vuoi metterla sull'arroganza, accetto la sfida.
Ma... il mio non è un blog dai vocaboli ricercati. Tutta colpa dell'alfabeto che s'imbizzarrisce sotto le dita dell'egli curatore dell'esso blog. Anafestizza, a volte.

@_Clelia: cambi repentini, ossessivi e compulsivi! Per fortuna la cognizione rimane alterata e non ci pensiamo più.

Ed ora, una breve dimostrazione di schizofagia: anche il paradiso è un luogo di morti.

Buonanotte.

NERO_CATRAME ha detto...

eheheheeh siiiiiiiiiiii,atto terzo,atto secondo e atto primo tutti atto rno e atto niti gli astanti a se bastanti atto rcigliano palline saran caccole del naso o assurde lor manfrine.Certo che c'è posto per entrambi e si sta comodi,ce credo che è l'unica maniera per non andare contromano,non ti sei aaccorto che stiamo sorpassando in retromarcia.

Cartello:non superare i limiti di velocità.
Però si possono sempre abbattere.

Folle sulle punte_ Il Cappellaio matto alla ricerca del the!(e della sua alice!) ha detto...

salve,per cominciare che stupenda melodia che mi accompagna, leggendo le tue argute parole.
Ricorda un po’ il tempo, che vado a cercare di luogo in luogo,quasi come una trappola di suoni che mi riporta alla liberta da cui ero attratta e intrappolata.

Eh si la nostra mente,ci proietta verso situazioni poco chiare, rendendoci schiavi di essa.
Impigliati fra le frastagliate, e non accurate, dimensioni del nostro io più profondo.
Quello più (Sur)reale.
Semplicemente l'impercettibile,accompagnato dall'inspiegabile.
Da non poter definire e relazionare,un gioco di inspiegabili illusioni, di realtà dell’incoscio.
Troppe menti cosi perverse esisto a questo mondo,o forse semplicemente troppo poche.
Ed a giudicare da ciò che leggo,penso di averne trovata una.
Il parallelismo della nostra mente associata alla nostra vita reale,fa si che i due poli opposti si scontino,centrando in una continua relazione, fra opposti,
Illusione che non ci abbandonerà mai.
Saluto.

Rigenerato ha detto...

Temendo una risposta al mio commento mi limito ad ascoltare la musica leggendo qua e là.
Ripensando alla permanente però....

ashasysley ha detto...

Rannicchiata in un angolo della nostra stanza, dormo sonni senza sogni. Vedi il mio sorriso? Vedo le tue lacrime.

dark0 ha detto...

squuli, non esistono vacanze per te, non si può fuggire da se stessi.

devi farti carico del tuo soma, non essere testardo come un mulo

Laura S. ha detto...

Se è un vocabolario scritto in grande il tuo, lo puoi vendere ai turisti stranieri.
Una truffa tascabile, insomma!
XD
W i vocabolari ristretti! (Non come i caffè però...)
...Che idiozie che scrivo...A volte (ma solo raramente, nè..) ci faccio caso...
Bha!
Ciao!

Squilibrato ha detto...

E' già tardi. Magari mi destabilizzo domani.

ashasysley ha detto...

Ho già dato. Grazie.

Soroll ha detto...

Il senso della vita è il sesto.

ashasysley ha detto...

Ciao Signor Blog. Hai visto il Signor io? Mi aveva detto il Signor Me che stava andando a rassettare il giacilio di spine. Ma la non l'ho trovato. E il giacilio era spoglio, senza nessuno. L'ho atteso tanto tempo, rannicchiandomi nella sua alcova. Ho sognato i suoi sogni. Ho desiderato i suoi desideri. Ho ascoltato il suo odore. E poi mi sono persa. Ma forse no. Forse sono stata ritrovata. Si, ritrovata. Sono sicura. Allora non devo più cercare Signor Blog. Perchè ho trovato il Signor Io. Anche non dove il Signor Me voleva farmi credere che fosse.
Ed è sempre meraviglioso. Come al solito

dark0 ha detto...

il solito sesso :-/

ashasysley ha detto...

Povero Dark0. Mi spiace tesoro...

Squilibrato ha detto...

Questo è tra i migliori post che abbia mai scritto.