_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

23 ottobre 2015

BRODO DI CARNET


Ci sono stati minuti in cui sono stato così male, che ho creduto fosse giunto il trapasso, ma, sforzandomi di recuperare la ragione, cosa che mi ha richiesto comunque una lucidità non da poco, ho meditato sul luogo comune che sono i migliori ad andarsene ed io, non facendo parte della categoria, eccomi qua, ancora nel comune luogo! Salvo, anche se non troppo sano. Per la maggior parte delle persone, la miseria delle loro esperienze diventa reale solo quando si ritrovano di fronte a qualcosa di veramente grandioso. Per il resto del tempo, pensano che tutto sia buono.

13 commenti:

CervelloBacato ha detto...

Le tue parole non hanno bisogno di molti commenti. Spero non ti dia fastidio, ma le ho condivise in altri lidi.

Ispy 2.0 ha detto...

Ti leggo ora per la prima volta. I tuoi post sono concisi e forti nello stesso tempo. Voglio regalarti una frase, anche se non te ne farai nulla, ma a me in certi momenti ha anche aiutato: "ti accorgi del coraggio vero che hai, soltanto nel punto più estremo". Stringi i pugni, e prendi a cazzotti questa vita!

Ispy

Anna Asophia ha detto...

... Chissà se si può veramente capire cosa sia grandioso ... O cosa è grandioso per me o per te o per qualcun altro ...
È vero che le persone si accorgono delle cose, o della bellezza delle cose solo dopo essere schiacciati da grattaceli di universi.
A volte quando guardi veramente la realtà, spogliandoti di ogni corruzione, e paraocchi ingialliti, ti senti quasi un "estraneo" e il colpo è talmente forte che quasi non ci si riconosce più. Alle persone questo non piace ecco perchè pare tutto buono.

Concordo anche con il fatto che le persone migliori volano via, ma non tutte, alcune restano per capire... Ad uopo.

Anche se con fatica, in piccole dosi di vagabondaggio altalenante tra momenti buoni e dolorosi, ti auguro di rimetterti presto.

Toh! Che poi ne esco con discorsi filosofici e non ne esco più,
La filosofia è una mia pecca, coincide con il mio mondo.

Un abbraccio
Tea




Patalice ha detto...

sempre moltissima forza e grandissima energia, anche nelle note più amare, ecco perché nel leggerti spesso è inutile commentare... ma questa volta dovevo...

MikiMoz ha detto...

Sei un grande!
E continua a essere il peggiore! ;)

Moz-

MikiMoz ha detto...

Sei un grande!
E continua a essere il peggiore! ;)

Moz-

Arcal ha detto...

O forse i migliori a volte restano...

Lorenzo ha detto...

Noi siamo grandiosi. Ci vuole grandiosità per vivere.

Bill Lee ha detto...

Mi hai fatto venir in mente un pezzo di un libro di Vonnegut

"gli avevo dato una vita che non valeva la pena di essere vissuta, ma gli avevo anche dato una ferrea volontà di vivere.
Era questa una combinazione abbastanza diffusa sul pianeta terra."

Leggi Vonnegut, è un grande. Per piacere.

angelica.angie roccapietra ha detto...

Tutto il giorno era infuriata la battaglia. Una battaglia di cui non c'era nemmeno gusto a scrivere. Peccato. Mi piace così tanto scrivere! Dal piano più alto della torre però, quello con i limoni in fiore a novembre e le piccole pietre ammorbidite dal dai e dai delle onde ovunque, improvvisamente... " TECTECTECTEC TATATADANTA TA TARADANTA TAC STARADANTATAN " ...due pipistrelli ridendo stavano volando via.

Domani cercherò un nome diverso da battaglia. Battaglia non va bene.

NERO_CATRAME ha detto...

..per il resto del tempo si ha di meglio da fare,per le proprie miserie, bisogna insistere ad avere meglio da fare,ghignando, chiaro.
Beh se sono i migliori che se ne vanno, in questi luoghi comuni di cosa o di persona, io resto e...mancia!

Amaranta ha detto...

Grandioso è essere te!
Un bacio immenso <3

Anto ha detto...

Quello che mi sono sempre chiesta visto che "sono sempre i migliori ad andarsene per primi", è se io debba avere paura di morire o di non morire. A parte le elucubrazioni mentali, considerato che la morte è un grandissimo ignoto, forse è meglio essere i peggiori, resistere e morire per ultimi ;)