_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

13 ottobre 2015

A DURO MUSO


In un caotico intreccio di caleidoscopici colori, lasciate che vi tolga ogni dubbio e ve ne faccia sorgere altri due per ogni tolto: mi mischio agli ego ipertrofici che gridano al prossimo "Guardami!", cui nessuno frega più una cippa di imparare qualcosa e nessuno sembra più interessato ad eccellere in qualcosa per il gusto di farlo. Come accade spesso in un noto socialnetwork. Sì, è vero, perdo l'equilibrio, fa parte del gioco d'azzardo. Sono ancor più squilibrato! Ma io sono tutto d'un pezzo. Un pezzo duro!

17 commenti:

Rigenerato ha detto...

La vita è una scalinata, chi sale, chi scende e chi ci si siede beffandosi dell'altrui viavai.

S. ha detto...

squilibrato ma con stile :)

Arcal ha detto...

WOW! sembri appena uscito dalla concessionaria! :P vai Matteo, siamo tutti con te!!! :*

Pippa ha detto...

Un pezzo duro? LoL :D

Asha Sysley ha detto...

A volte credo che per qualche motivo che disconosciamo accadano cose che ci portano a rivalutare realmente il senso della vita in quanto tale. Tutto il tempo speso a fare quelle cose dovute e non volute. Desiderate. Bramate. Ma cose giuste e perfette per la società che ci circonda. Arriva il momento in cui chi non può essere altro che un meccanismo di questo teatro d'autore, una comparsa dietro neanche una luce, continua a fare ciò per cui è stato creato. Nulla. Esistono poi persone che intraprendono lo stesso ruolo, ma sono una nota stonata. Sono lo sguardo curioso verso il pubblico, il movimento perfetto nel caos totale, il respiro profondo mentre tutto tace. Così accade qualcosa che deve riportare quella perfezione allo stato iniziale. Il meccanismo per un attimo si rompe. Un colpo di scena destinato a rimanere un singhiozzo nel petto. E la nota stonata è portata a rivalutare la sua posizione, che tutto sommato non lo dispiaceva, che tutto sommato non lo lodava, che tutto sommato gli dava il tempo di poter pianificare altro. Di pensare. E da questa situazione, questo nuovo essere, il doversi reinventare nuovamente, studiare un copione in veloce mutazione, interessarsi di argomenti mai appurati, da tutto ciò vengono rispolverati i nostri talenti. Quelle monete che sono dentro di noi e che ci rendono così speciali in mezzo ad altri. Che stonano e rendono squilibrato, per l'appunto, tutto ciò che doveva andare in altro modo. A duro muso Amore mio. Sempre.

NERO_CATRAME ha detto...

Un pezzo duro, ma uno squilibrato intero, mi piace, si si.Vedi quei "Guardami" si disperdono nei follicoli e con un semplice gesto vengono soffiati via.
Sono i "Sentimi" che non hanno bisogno di richieste, di annunci,puramente spontanei o meglio spontaneamente puri :)

DARK - LUNA ha detto...

Semplicemente adorabile.... che sia duro o morbido, la cosa importante è che sei forte! Dobbiamo esserlo. Ma tu sei molto di più e questo è sotto gli occhi di tutti! SONO CON TE!

DARK - LUNA ha detto...

Ma poi, te la posso dire una cosa? Hai uno stile ed una personalità a mio gusto FANTASTICA! Wowwww

Blacky ha detto...

figo è poco...

Lorenzo ha detto...

Qualcuno ha detto che il cambiamento dà uno scopo alla vita. Se non fosse già morto, io lo ucciderei. Così avrei anch'io uno scopo. Sei inestimabile.

Etain ha detto...

Un classico pomeriggio di un paio di anni fà, mi sono chiesta, ma ne vale la pena starmi a fracassare l'anima con i like? quando io sono cattivella e riesco solo ad esprimermi se davvero mi piace una cosa? da allora :) segnali di fumo. L'acqua non è classe, ma la classe non si trova nell'acqua, mi sbaglio o già una volta ti avevo detto che eri figo? confermo e lol, mi chiedevo no? percke vi piacciono cosi tanto i cappelli? oddio quanto (A ME MI) piace essere autorizzata :) un bacio Etain

Bill Lee ha detto...

spacchi sempre, però, eccheccazzo, in chiusura dovevi piazzarci un pezzo metal duro di quelli da vomitarsi addosso, vabbè lo metto io
https://www.youtube.com/watch?v=ko7eTB4xNDo

Amaranta ha detto...

Gli equilibri più stabili non sono quelli che si ereditano ma quelli che si conquistano.
Resilienza, Matteo.
Bacio

Arwen Elfa ha detto...

Grazie per essere passato a commentare da me :-) al Rifugio.
Si a volte viene voglia di vivere in certe immagini fantasy ;-) anche a me :-)=
RIgurado al tuo post penso che sia anche colpa dell'Italia in cui ci tocca vivere di come è gestita ed organizzata male e con un sacco di (squilibri in cui ci sono molti privilegiati e tutti gli altri a cui tocca vivere sempre peggio ...) per forza poi si perde il proprio equilibrio - se mai lo si è posseduto.
Alcuni non lo possedevano nemmeno prima
Un saluto e buon fine settimana in arrivo !

Silvia... ha detto...

Adoro il tuo muso !!!! ... tanto che salirei quelle scale carponi ...!!!!
... e a dire il vero la foto mi distrae dal testo, diversamente dal solito ! E' lì che trovo, ora, tutto quello che desidero " Sentire " ... nessun dubbio : sei un gran dono, un gran bel pezzo duro di dono !

Anna Asophia ha detto...

... Momento molto jazz ... Ritmo sincopato, spazzole che carezzano i Tom e un crescendo apparentemente stonato tra giochi di rullante e grancassa. Caos. E mischiarsi al rock, al pop, lo squilibrio di suoni. Ecco cosa vedo nel ricomporsi, trovare la giusta melodia.
Mani e bacchette ^_~ !

P.s
Ma che c'è in quella bustina Rossa?
Si, posso immaginare, ma nella mia fantasia ha un non so che di caramelloso. -ironizzo-


Complimenti per l'aplomb :)
Un abbraccio
Tea


Dream Teller ha detto...

Se tutto questo non ti ha tolto la voglia di scrivere sei davvero un duro.
Ti lascio con una frase non molto dura, ma te la scrivo lo stesso, ti mando un abbraccio .
A presto ... Dream Teller