_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

5 ottobre 2014

PERPETRANZA ESPANSIONALE

 
 
Narrando la storia senza il peso del silenzio che trasforma le immagini e le nasconde ai negativi su cui perpetuarle, per un'onestà che costa cara alla ragione, ma è il cuore a dettarla, mi accingo a cicloprotrarre ciò che la valutazione umana non considera o, se lo fa, è nel modo errato. Anche io, così come tutti. Figurarsi adesso. Che io mi figuro te, tu ti figuri me, e non aspettiamo più.

8 commenti:

MikiMoz ha detto...

Eh?? :)

Moz-

Arcal ha detto...

In che senso?

jessy ha detto...

..non ho capito.. :(

Squilibrato ha detto...

Mooooolto bene!!

NERO_CATRAME ha detto...

Immaginati se mi figuro che la ragione possa avere la meglio sul cuore. Sfigurerebbe il negativo che cela i colori immginati e soprattutto sarebbe in antitesi con il mio "ho di meglio da fare"

Poi smetto di ridere prometto :) ma posso dirti anche io che sei un figo, anzi un figuro XD

Marina Pi. ha detto...

Figurandosi ci si svela,nascondendosi ci si svela,mostrandosi ci si nasconde..alla fine .
Baci
M.

Squilibrato ha detto...

Figuriamoci, ragazzi.

Smetto di ridere anche io. Poi. Non diciamoglielo che tra i due, io sono il gelato.

Figuro sì, ma di materiale fecale. Sciolto.

Etain ha detto...

Che strano oggetto quel tronco di cono a forma di cuore che tutte le persone si portano a spasso nel petto, io sono una ragioniera ne sono amante ma onestamente spesso non ho ragione di me stessa e adesso.... figuriamoci visivamente in un silenzio non pesante lol, un bacio Etain