_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

15 ottobre 2008

SENTIMENTALISMO DIFFORME

Le allucinazioni sono definizioni orizzontali che fanno sorgere leggeri rumori da scontri senza energia, il destino che è fatto di fruscii. Le allucinazioni mi si condensano addosso. Le allucinazioni riempiono il palcoscenico di scrupoli a quadretti e vesciche di spensieratezza mentre architettano una personalità disorientata. E' l'allucinazione che mente. E' la mente, che allucinazione.
Che a guardare i muri sembrerebbe di stare ancora coi piedi per terra. Io vado avanti e le allucinazioni si fanno a lato, bisbigliando senza rispetto. Vorrei spiegare alle allucinazioni che non è come pensano, ma poi negherebbero di averlo pensato. Le allucinazioni fanno l'ironia così affilata che ci si può tagliare un giorno di pioggia. Ignorano le differenze di scala tra pioggia e lacrime.
Le allucinazioni: il momento in cui anche per me tutto è più qualcosa.

34 commenti:

gre ha detto...

le allucinazioni sono presenti quando ci rifiutiamo di osservare la realtà così com'è, ma la nostra mente la distorce oppure la modifica e noi viviamo in un'allucinazione anche senza volerlo

johnny says ha detto...

le allucinazioni sono pensieri che sanno mentire, ma sono maledetamente convincenti....sono la parte reale di quello che abbiamo dentro.

AnnyPan ha detto...

Stasera quanto a deliri ti sto facendo abbastanza concorrenza. Evviva! Ma andiamo con ordine :-D Si, effettivamente mia sorella è fatta di spugna e gioca con una palla in forma di bambina :-D scherzi a parte, non è bellissima??
Tuo nonno è obiettivamente un grande!
E in conclusione, se non rotolassi non avresti allucinazioni che poi ti fanno scrivere post così allucinati :-) quindi ci avrei scommesso...

Squilibrato ha detto...

Sono sempre il solito. Il solito, grazie.

butterfly.23 ha detto...

grazie di essere passato da me...il tuo blog mi mette un pò d'inquietudine ;), probabilmente è questo che vuoi trasmettere...ma mi piace il tuo modo di scrivere... se ti va possiamo fare lo scambio link, fammi sapere. ciao!

butterfly.23 ha detto...

non sei tu che trasmetti inquietudine, ma le foto che metti nel blog! quello che scrivi non è inquieto, lo trovo invece interessante...
ti aggiungo anch'io nei blog amici...a presto allora...ciaooo

Mario Rossi ha detto...

Ci avrei scommesso che avevi pure le allucinazioni! Da uno come te ce lo si doveva aspettare!

M.R.

nienteebasta ha detto...

Io non le ho, ma ci vivo dentro.

Suavemente ha detto...

Ciao amico mio (non immaginario ) di web :)ma tu sei fuori come un cammello..Ci sono varie circostanze che possono portare alle allucinazioni:
- il troppo caldo o troppo freddo
- l'ansia
- la forte immaginazione
- qualcosa che si teme e a volte dalla paura si riesce a vedere
- la pressione
- e beh, si anche da quello che ti fumi =) e tu fumi roba pesante O_O. ti adoro suavemente

Anonimo ha detto...

Secondo me dovevi fare l'autore.

Silvia ha detto...

E' tutto così allucinante, in questa realtà che ci attornia!

Uhhh, come mi piace quello che scrivi!

;-))

stellavale ha detto...

Io vivo di immaginazione....

Tintarella di... Luna ha detto...

"Le allucinazioni sono definizioni orizzontali che fanno sorgere leggeri rumori da scontri senza energia, il destino che è fatto di fruscii."
Bello questo passagio,mi da l'idea che anche il mondo ,la terra in se per se sia nata da un'allucinazione e allora mi viene in mente un pensiero che spesso facevo da bambina:spesso mi chiedevo se magari chissà se il mondo non fosse altro che un pensiero,un'idea e che noi tutti non fossimo altro che dei sogni di un qualcuno...Appunto pensa se il mondo non fosse altro che l' allucinazione di qualcuno,un sogno...e pensa se domani si svegliasse...

P.S.
Lo so,mi dirai "Perchè non hai giocato i più con le bambole?" Eh in realtà ci ho giocato,ma invece di ambiantare la scena nella casa di Barbie la svolgevo al Cern...scherzi a parte...volevo fare dell' autoironia, peò almeno devi ammettere che ho anticipato un pò Matrix("hai mai fatto un sogno tanto reale da sembrarti vero...")

Soroll ha detto...

Pillola blu o pillola rossa?
Non parlo di XTC, ovviamente, lol -anche se con le allucinazioni non dico casca a pennello, ma ci sta bene nel discorso-

Divago ha detto...

Alluci nati ai piedi piatti tipici visti da ventisei pollici.
Eccoci.

Squilibrato ha detto...

ATTENZIONE: aderite al mio movimento d'EcoVandalismo. Il progetto è irrompere nelle proprietà altrui e piantare un albero, senza permesso. Un albero per ogni giardino. Più alberi per tutti. Aderite! Aderite come le figurine all'album!

Suavemente ha detto...

Alla rinascente c'è già l'albero di natale... ^_^ non allucinazione...

AnnyPan ha detto...

Sai che ce ne sono già parecchi di ecovandali? :-D

GlitterVictim ha detto...

Le allucinazioni potrebbero anche essere quei sogni che al mattino quando ti risvegli credi siano realtà.

Squilibrato ha detto...

Sapete cosa mi piace di più di questo blog? Che passate di qua, dite la vostra ed ognuno di voi ha ragione.
Buon venerdi 17 a tutti.

Gas ha detto...

Le allucinazioni sono luci distorte che entrano in azione nel cervello, te lo spaccano in 75 pezzi o anche 76, uno più uno meno che vuoi che faccia, non facciamo sofismi e poi lo ricompongono al contrario quando se ne vanno. Fino alla prossima volta, in cui rimontandolo al contrario torna come prima. Una volta si e una no. E il periodo in mezzo se lo becca il corvo, quello tuo in bilico sulla grondaia, quello mio in bilico dentro di me. Scrivi bene :-)Gas

Suavemente ha detto...

Perché perdere del tempo a sognare, quando la vita vera è più interessante? amico squilly certo che tu non hai un cacchio da fare è? Ah, ed è pure venerdì 17. Di un anno bisestile.... a tutti quelli che il venerdi 17 porta bene :D tenete i cornini a casa..

pink ha detto...

ciao, io vivo di allucinazioni, vedo cose che non esistono, mi faccio i film da sola. si è vero oggi è venerdi 17 e sono superstiziosa, non metto fuori piede casa, sto alla larga delle sfighe oggi,ciao squilli (come dice suave) ahahah ciao passa a trovarmi

Faby ha detto...

La vita, a volte, è allucinazione uditiva, visiva, olfattiva. La mente gioca sempre brutti scherzi con noi soprattutto, quando deliranti, non siamo più in grado di distinguere qual'è la realtà...
Un saluto delirante

io ha detto...

nella nostra bolla ci sono anche le allucinazioni..
come mi hai trovato in tal marasma non lo so, ma mi ha fatto piacere leggere il tuo commento, ripassa quando vuoi, sei il benvenuto

Kat ha detto...

bel post, immagini splendide!!
tutti abbiamo allucinazioni...solo che alcuni le ignorano, altri non le riconoscono!!

RobJ ha detto...

che blog! che ne dici di uno scambio link? www.queen-robj.blogspot.com io ti ho già aggiunto alla lista dei miei blog preferiti!

Divago ha detto...

Very much appreciated.
Certe malsane ( ma non solo ) idee verbali ( ma non solo ) sgorgano ormai da anni. Ricordo il vicepreside della scuola che frequentavo venticinque anni fa, che un giorno sequestrò a me e al mio compagno di calembour un foglietto pensando di trovarvi chissà quale spunto per punirci. Invece, come prevedibile, non capì nulla.
Venticinque anni dopo io e quell'amico lavoriamo nella stessa azienda in cui ci spacciamo per ingegneri e continuiamo con gli stessi giochi di parole. Il vicepreside è diventato preside-macchietta.

Divago ha detto...

...E ti ho linkato.
Sàppilo.

ha detto...

Venerdì 17 ma niente sfortune, per le rotture di marroni quelle sì invece, quelle si fanno sentire ogni santo gg. ... niente, così... deliravo, qui si può anche questo, no?
p.s.= bell'immagine, sempre a tema col tuo stile :)

Gas ha detto...

Accipicchia esagerato!
Scambio link effettuato.:-)
Ciao. Gas

Discorius Minotaur ha detto...

quello che desidero maggiormente ora..... un'allucinazione silente, che mi permetta di restare col mio cervello di silocone e silicio

danis ha detto...

Ci si ritrova con immagini diverse dall'incubo, dal pavor nocturnus, dal sogno persistnte del brutto risveglio. E' allucinazione il rombo che diventa infinitamente piccino da sembrare gioco di pollici ed indici congiunti ed infinitamente grande da ingoiare l'immagine precedente. Un simbolo di grande vagina divorante?
Si accompagna ad uno stato non spiacevole ma particolarmente indescrivibile.
Può dipanarsi come nastro giallo un pò Moebius ma solo in caso di febbre elevata ed è gioco di visi e fiori non esistenti in natura, nei ricami di una tenda traforata, ed è segno di luce dalle persiane che, per arricchirci di un briciolo di tormento, occorre numerare, dal basso verso l'alto e viceversa. E' l'antiansia con un pensiero più forte che riesce a stornare. E' quel ragazzo in foto e le foto di quel ragazzo, è la mela riassemblata che distrbuisce polpa ricca di minerali, è un sorriso, un sospiro, un'invenzione reale.
Ti abbraccio.
danis

Alias ha detto...

SEI SEMPLICEMENE UN'ESSERE SUBLIME.
IL TUO STILE NELLO SCRIVERE LE PROPRIE EMOZIONI E SENSAZIONI E' UNICO. INVIDIO LA TUA CAPACITA' DI RIUSCIRE A TRASMETTERE AL LETTORE CIO' CHE STAI ESATTAMENTE PERCEPENDO.
A VOLTE HO TANTA CONFUSIONE, MA NON RIESCO A FOCALIZZARLA, ALMENO NON MINUZIOSAMENTE COME TE.
I MIEI PIU' SINCERI COMPLIMENTI.
ALIAS