_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

9 aprile 2018

ANTICUADO


Troppo spesso i percorsi iniziatici sono il rifugio di persone con seri problemi psichiatrici. Da luoghi in cui portare a termine la reintegrazione del Sè si sono trasformati in sostituti di una identità che non si riesce a raggiungere in proprio; in valvole di sfogo per autorizzare la propria rabbia verso il mondo, il proprio sentirsi diversi perché isolati e incapaci di accettare l'alterità. Questo è pericoloso: non solo non aiuta chi si rivolge entro questi termini a un percorso iniziatico, ma distrugge lo stesso percorso, trasformandolo agli occhi del mondo in un circo grottesco di scarti della società. È assolutamente necessario che chi ha la possibilità di farlo distingua e consenta l'accesso a tali percorsi solo a chi possiede un equilibrio psichico complessivamente non così alterato da trasformare la Via in una trappola mortale.

1 commento:

Bill Lee ha detto...


"...chi ha la possibilità di farlo distingua e consenta l'accesso a tali percorsi solo a...."

la vedo difficile eh.