_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

22 settembre 2015

DIAGNOSI LOMBARE


Come in decine di altre volte rieccomi a tradurmi. Lo faccio, non solo essendo sotto mentite spoglie e questo mio spazio angusto mi conforta, ma anche opportunamente sedato, altrimenti non riuscirei a coordinare un movimento, che mi richiede una fatica che non riuscirei ad affrontare. Di seguito riporto una lista per promemoriarmi, dei trattamenti cui mi hanno sottoposto nelle ultime settimane:

1 Encefalogramma, immediato al ricovero in pronto soccorso;
1 Ecodoppler alla nuca: mi hanno spalmato di gel, ma è da tempo che tengo i capelli rasi;
2 Tac, tic e toc;
2 Risonanze magnetiche, durante le quali ho provato a seguirne il ritmo, inutilmente, ma sono quasi certo si tratti di un tempo dispari sugli ottavi;
11 fiale di sangue in una manciata di minuti più altre X nei giorni restanti, in cui X sta per "ho perso il conto";
1 esame dell'urina, avendo difficoltà motorie mi sono pisciato su una mano;
1 Visita logopedistica per farmi spiegare come poter deglutire senza soffocarmi;
2 Rachicentesi, che è la siringata nella colonna vertebrale, ovviamente senza anestesia. Ripeto: 2;
1 Potenziali visivi che, terminati, ho avuto per oltre mezza giornata le pupille girovaghe per tutto il bulbo oculare;
2 Potenziali motori di cui alla prima mi hanno infilato degli aghi dal cranio agli alluci e collegato tramite dei cavi ad un macchinario e nella seconda scosse tipo elettroshock;
1 Litro di cortisone per endovena per 6 giorni, dopodiché pasticche di medesimo a scalare;
2 visite otorinolaingoiatriche in cui mi hanno infilato un tubo nel naso. Meglio nel naso che altrove, certo.

Ed ecco la diagnosi: non si sa. Nel senso che, dopo oltre 20 giorni, non hanno ancora compreso cosa e da cosa, non avendo alcun valore fuori posto. Nemmeno quello delle urine. Ed il mio io se ne sta con una metà quasi immobile e con l'impossibilità di parlare, avendo difficoltà di espressione. Ma questa ultima, sono certo sia meglio così, perché il turpiloquio incalzerebbe. Domani sarò in una clinica a Milano, è possibile un ulteriore ricovero. Mi consola il non aver ancora perduto il senso dell'orrido e sì, nella foto del post precedente, sono io e per chiunque sia giunto fino qua, perdoni la prolissità.

10 commenti:

Dream Teller ha detto...

Cavolo .. mi dispiace davvero, spero trovino una causa, o qualsiasi cosa .. So che questo commento ti risulterà banale, ma mi dispiace davvero e in realtà di ospedali e compagnia bella ne so anche io da molto tempo.
Ti auguro che la situazione migliori, un abbraccio e a presto .. Dream Teller

MaryA ha detto...

Come al solito. Mi dispiace di questa trafila medica così orrida orrida orrida, e capisco il desiderio di uccidere che ti possiede quando alla domanda "Insomma che cazzo ho?" rispondono "Boh".

Non so da dove è cominciato tutto questo tuo vagare per ospedali, ma spero che i loro tentativi non si dilatino troppo prima di capire.
Per quello che vale in Campania ci sono specialisti eccezionali, le strutture ospedaliere sono vecchie, ma il personale medico e paramedico è spesso eccezionale. E poi quando esci, Vesuvio e sfogliatella :)

Sei forte, io credo che alla metà di quello cui ti hanno sottoposto sarei entrata in stato catatonico.

:*

MaryA

MikiMoz ha detto...

Non ne sapevo niente fino a che tu non hai scritto da me!
Mi dispiace un casino ma vedrai che a Milano risolvono tutto!

Moz-

DARK - LUNA ha detto...

Squily, lasciamelo dire... alla faccia del cazzo!
Ma a cosa sono dovuti questi sintomi?
Così, all'improvviso?
Ma alla colonna davvero tutto a posto?
hai ernie?
Magari premono sui nervi e ti procurano questi danni.
Son sparita dalla rete per lungo tempo, quello che mi ha costretta a letto. Ho fatto quasi tutto quello che hai fatto tu.

La follia è stata la diagnosi più certa, prima di scoprire che sono affetta da artrosi in tutte le ossa compresa la colonna, 3 ernie, artrite psoriasica, fibromialgia e altro...
uhauhauahuhaua
scusa, io di me, ormai rido... perchè sono del 78 ma è come se 78 fossero gli anni.
Se devono ricoverarti nuovamente, falli fare, se non stai bene, una causa c'è sicuramente! Non demordere!

Dacci notizie.
Un bacione!

Rigenerato ha detto...

Finché non ti fanno la convergenza stai in una botte di ferro.

Miss Artemisia ha detto...

Mio caro, è da tanto che non passavo, non solo dal tuo blog...latito anche nel mio. Mi dispiace apprendere delle tue vicissitudini.. Conosco mio malgrado la categoria medica e non nutro grande stima, sia per la qualità che per l'umanità, con le dovute eccezioni...
Spero il meglio per te...
Un abbraccio grande

Artemisia

Silvia... ha detto...

<3

Admin ha detto...

Ciao Matteo, non so se sul tuo blog sia consentito il libero uso della blasfemia. Nel dubbio non proferirò offese a qualsivoglia divinità, però con qualcuno me la devo prendere!
Sai bene come tu sia il mio maestro di vita, anche se a ben vedere non ho imparato un cazzo. Siamo tutti in apprensione per te (tutti inteso come io,il mio plutrale maiestatis e tutti i miei amici del blog dei Brutti)
Aspettiamo presto notizie confortanti.
Sempre sia lordato!
Amen

NERO_CATRAME ha detto...

E' il non si sa, che non ci sta, anche se in effetti ci sta , ma non si sa perchè ci sta. E mentre finisco di scrivere questo ricevo il tuo messaggio e in silenzio dico che non ci sta anche se si sa.

Anna Asophia ha detto...

... In effetti, non sei messo proprio bene ... - scusa l'humour, a spezzare-
Non sono solita commentare post di questo tipo, dove allo Scrittore si erge La Persona, avvinghiata ad oriolo come una Rosa, e nella fragilità di questo scoprirsi, non vorrei cadere in parole fuori luogo, crogiolarmi in consigli al sapore di torta di mele -buona- e mirtillo, o parlarti di mie scelte e ricerche - la musica, ascoltarsi per D'IO -
Sarei la prima, al tuo posto, a pretendere un pò di tatto.
Io ho scritto un libro sulla mia vita da film strappa lacrime e fazzoletti di scorta, mossa da un bisogno di Libertà [ questo spazio ti conforta, scrivi] ed Ascolto ai confini di me stessa, dell'immaginazione e della metafisica
Quindi
Mi vieni da dirti
semplicemente
Continua ad usare quelle poche forze per Scrivere
Proprio perchè se non sbaglio, in quella tela di esami tessuti così bene, non hanno trovato un valore fuori norma, v'effetto di quel Qualcosa che Muove, e Non Mente, che ti mantiene le forze, seppur poche, nell'iridescenza di occhi che leggono e mani che scrivono.

" scrivere è una forma sofisticata di silenzio " dice uno dei miei scrittori preferiti.

E poi ...
Vedi di rimetterti che dobbiamo continuare a leggere i tuoi eloqui ^_~

Un saluto
Anna
Tea