_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

24 gennaio 2015

TETRAIDROAGONIA

Non che la cosa mi disturbi, ci mancherebbe.
 
 
All'inizio parlavo da solo, lunghi soliloqui con me stesso.  E non era follia, anzi, era un modo per non perdere la ragione e capire a fondo il mio io più nascosto, quello che raramente risponde. Semplicemente me contro me, perché non sono certo al mondo per vivermi solo superficialmente, ma nelle più ardite profondità. Poi, durante un affondo sul dono, se si può dire, dell'obliquità, uscì allo scoperto il duale Io e Me. Oblivione! Gli oceani si disseccarono, i monti crollarono, la stella del nord precipitò, gli astri si polverizzarono, sparirono la terra, gli uomini e gli dei e rimase solo l’assoluto. E non trovai nemmeno un bar aperto.

7 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

L'io e il me ,sono un reale fallimento,gli esempi riempiono il mondo , del fallito bipolarismo,a cui si può ovviare, quando tu vivi, giudichi, interscambi l'io e il me e non si è più due ,ma tre.

Consiglio l'uso di barilotto fissato al collo , modello San Bernardo, per eventuali e ipotetici eventi ,che non incontrano la disponibilità di bar aperti .

Mia ha detto...

<3

Squilibrato ha detto...

Anche io ti amo Mia cara. Mai smesso.

Marina ha detto...

Ragazzo coraggioso...non cambiare .
Ti abbraccio Matteo.
Marina

Etain ha detto...

, ma te come me sei lo skavenger di te stesso :) noi animali saprofiti ci nutriamo del mondo alimentato dall' essere tu e io, costantemente ci provo a non liticare con me stessa, di certo un bicchierino di vodka alla menta toglierebbe il sapore amaro dalla mia lingua lunga... ma non voglio ammettere di essere pazza perchè pazza lo sono davvero quindi mai tediarsi sulle semplici verità :) un bacio al sapore di menta Etain

follementepazza ha detto...

annacquato d'agonia..e manco un bar aperto...che vita triste.Acquavite?
Da piccola ho urtato la testa,dallo spiffero che si formò è entrata l'aria che si è fatta spazio e impadronita della mia intelligenza...deve essere così.

Andrea Sollai ha detto...

Possa crollare il mondo passi, ma per dio un bar aperto bisogna sempre trovarlo. Per dimenticare. E festeggiare.