_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

15 gennaio 2014

LEMMISGOMBRO

Insopportabile il silenzio che esce dalle teste abitate da una sola mente.
 
 
Mi spiace creare l'illusione che il tempo a disposizione per questo spazio angusto sia maggiore di quanto lo sia davvero, non vogliatemene, ma, postare di più nel mese di gennaio, è per me una consuetudine, oltre che una necessità. E un'ossessione.
Cose da dire, o scrivere, ne avrei, ma questo è il caso in cui vorrei trasmettere che da dire non ho proprio nulla e, se anche lo avessi, non lo direi. Non si tratta che taccio e acconsento, però. Al massimo annuisco. Dopotutto non sarebbe la prima volta che provo a scrivere del tutto non dicendo nulla. O viceversa, è soggettivo. Concludo questo riempitivo: lo si consideri, dunque, sgombro di lemmi. Lemmisgombro.

5 commenti:

Veronica ha detto...

Ma questa è filosofia!
Leggi, cerchi di capire, non capisci,rileggi e comprendi che non c'è nulla da capire e rimani con mille interrogativi, dunque rifletti. A lungo.

Veronica ha detto...

Ma questa è filosofia!
Leggi, cerchi di capire, non capisci,rileggi e comprendi che non c'è nulla da capire e rimani con mille interrogativi, dunque rifletti. A lungo.

NERO_CATRAME ha detto...

Di effetto e di affetto non ti ho mai letto in oggettivo, Anche pere perche mi piace il soggetto.

Thana ha detto...

Un pesce che sa di appena pescato! :)

Amaranto ha detto...

Trattasi di blocco creativo.
Cioa