_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

24 giugno 2012

FATTO DI DATO

Introspezione o outrospezione? Un'equanime miscela per quei trucchetti di interazione che possiedono dalle più formali, alle più informali applicazioni. Il tutto condito con una minuziosa cesellatura delle cellule che immagazzinano i dati e li sfoderano nell'immediatezza del tempo debito. La voce fuori campo, megafonata, esulta.

11 commenti:

Liber(io) ha detto...

"Trasfusione", mi viene da dire, alleanza tra interno e esterno; così la voce rimane umile e funzionale dentro il campo e non più un "botta e risposta" come questo commento, ad esempio. Liber(io).

*giugiu-chan* ha detto...

Il famigerato "tempo debito", chi l'avrà mai inventato?
Sta di fatto che non funziona molto, certe volte arriva troppo presto altre non sembra voler arrivare.
Mah..

Saamaya ha detto...

Qualcosa resta intrappaolata in qualche maglia neuronale. Per fortuna e purtroppo.

Arcal ha detto...

L'attimo sfuggevole... ;)

Alicia ha detto...

Inizio la settimana leggendo il tuo post e mi sento ancora più confusa... sarà colpa dell'orario...

Eli ha detto...

un bacio squilvibrino

Blacky ha detto...

Come cert eventi che mi fanno incazzare!

** Sara ** ha detto...

Squil non sei rimasto che tu da leggere.. o quasi. :-)

petrolio-muso ha detto...

di intro ho fatto indigestione, mi dedicherò all'out.. mi appare 'affascinante' come interpretazione! ;)

LadyGhost ha detto...

senza parole! O_o

Squilibrato ha detto...

Io le parole le avrei anche... ma è meglio che non le dica.