_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

14 marzo 2012

VIVISELEZIONE DEL PERSONALE

Saccenza, brama di potere e smania di protagonismo. Dovrebbesi notare microespressioni e gestualità nei volti dell'io di chi manifesta tali padronanze e la ricerca dei relativi consensi. Paura. Nell'esecuzione dei fatti e nel timbro vocale. Paure di diversi tipi, scaturite da diversi motivi. E nella mia, di espressione, c'è la rottura degli schemi. Si, mi sono rotto gli schemi. La comunicazione tra due individui può riuscire solo quando ciascuno è in grado di intuire la realtà dell'altro e, dato imprenscidibile, di affiancarla alla propria. Perdonate lo sfogo nell'espressione ed ogni errata corrigialità.

26 commenti:

Arcal ha detto...

Matte, non devi chiedere scusa, nè perdono... se ti sei rotto ci saranno motivi precisi e, per restare in tema di affiancamento alla realtà, ognuno di noi ha diritto di rompersi e posso comprenderti.

Sara ha detto...

Ti sei rotto gli schemi? Sapessi io, e non solo quelli!

Costantino ha detto...

Evviva la rottura degli schemi!

Alicia ha detto...

AHAHAHAHAH!! Tu gli schemi li hai già rotti!! ;)

Galadriel ha detto...

Perchè spendere energia per intuire la realtà dell'altro per affiancarla, con errata corrigialità imprescindibilmente, alla ricerca dei relativi consensi del timbro vocale per rompere gli schemi della comunicazione fra due individui con smania di protagonismo e gestualità microespressive, tali da padroneggiare nei relativi consensi? Basta chiedere ..! Che ce vo?
Un caro saluto Squily

Thana ha detto...

Quanto sei veritiero, nel tuo essere inverosimile...*-*

Blacky ha detto...

Parole sante!!
Sfogo perdonato e nessuna errata corrigialità.

mr.Hyde ha detto...

Ci sono altri canali..c'è chi la prende come una forma di competizione di gara, di combattimento.Chi urla di più, chi sa di piu', chiè è ggiappiu' cchippiu'piu'..e cc'e' cchi seneva e lo lascia con quel piu' tra le mani a menarselo in completa solitudine..

vitone ha detto...

Ciao Squili! Concordo pienamente sul tuo pensiero.

Gli occhi e la voce dell' antico Drago ha detto...

e pensi che importi a qualcuno che ti sei rotto...? è solo una solidarietà virtuale.
ma di che schemi parli? io da mò che ho resettato i miei schemi mentali, vivo nell'ignoranza, nell'indifferenza...come si dice? ho imparato a fottermene di ogni cosa,persone,schemi...eppure quando porto il mio cane per fargli fare la pipì e la cacca ( e credimi, mi rompe la minkia doverla raccogliere, ma mi fa schifo lasciarla sul marcipede, tutto quì); dicevo della passeggiata col cane, bhe c'è sempre qualcuno che alle 6 di mattina ha voglia di parlare...che palle...comunque quando posti qualcosa, ecco mi diverte leggere le tue riflessioni...come dire "mens sana in corpore sano" sì, proprio cosi mi relax(i)o(no).

A dopo equilibrato...eros nè dio,nè demone,nè umano...

*giugiu-chan* ha detto...

Ma rompiamoli pure questi schemi di ideali e ideologie fatte su misura di "stronzi". Tanto sono schemi che, dialetticamente controversi, contengono basi di autodistruzione.

Pure Poison ha detto...

Prismatici Volti dell'Io!
Sfaccettature si alternano a seconda del fascio di luce che li investe... a volte li secca pure.
Per uno schema rotto un altro si riforma. Armati di pietre.

Intuizione ...spegni il neurone e lasciala parlare. Se non condizionata raramente sbaglia.

Comunicazione non è sinonimo ci comprensione.

Solo la Follia è universale.
E siccome tu sei folle ... ti seguiamo e ti capiamo ;)

Milena ha detto...

tu gli schemi li rompi come un jet rompe il muro del suono.

Baol ha detto...

Il problema è che, a volte, certa gente son statue di cera

S A ® A ha detto...

Anch'io ho avuto uno sfogo simile sul mio blog qualche mese fa.. che dire.. Accendiamo i tulipani e inaffiamoli di sabbia, slacciamo le ali alle stelle, voleremo più in alto, all'indietro, almeno un po'.

Joe Black ha detto...

Gli schemi riportano tutto. Loro parlano nella gestualità, nel timbro della voce, nell'espressioni delle labbra!
Solo la sensibilità sa coglierne l'essenza. E se gli schemi si rompono, i loro frammenti riportano ogni singolarità dell'individuo perchè egli è assolutamente integro nel suo IO!
Elisena

P.S.:il mio schema è sempre un puzzle. Difficile assemblarne i pezzi! :)

Roberta ha detto...

Scusa? Io al posto tuo urlerei a gran voce in questo mondo di sordi di comodo. LA comunicazione? Trascinata a fondo in quella palude di triste squallore in cui l'uomo come cecchino di se stesso ha bersagliato la propria umanità!

Temporala ha detto...

E' in grado o né ha voglia... ;) Ciao

Squilibrato ha detto...

E poi diciamocelo: cheppalle quelli che si lamentano sempre o che credono di insegnarti a vivere. BASTAAAAA!!!

mattada.. ha detto...

Ciao Theo!

La casa di Micol ha detto...

Dopo infinite delusioni ho imparato a relazionarmi con me stessa.
Non attendo nulla e ho imparato anche ad offrirmi limitatamente a quanto gli altri sono in grado di "comprendere-apprendere".
C'è stato un momento in cui la sofferenza mi faceva sentire emarginata da un mondo che comunque non condivido per gli eccessi spettacolari ed esageratamente vuoti, infine convivere con me stessa è il più bel viaggio che abbia mai fatto in compagnia di qualcuno che in fondo sa quel che sto cercando.
Buona continuazione

Un inchino
Mic

La casa di Micol ha detto...

... dimenticavo...

al padrone di casa: Posso quotare il commento di Elisena? Concordo con il suo pensiero.
Il mio saluto, un inchino.

StreetLounge ha detto...

Weird, but nice! :)

dolcebrasiliana ha detto...

bello blog, complimenti...
quando ero adolescente avevo un blog gotico...

Sexybility ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con te, credo anch'io che nelle nostre espressioni ci sia molto del riflesso della nostra personalità.
La comunicazione, anche nell'era di internet, non sempre va a buon fine, perché non è facile trovare qualcuno che ascolti davvero.

drend ha detto...

i love this image, hauntingly entrancing.