_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

16 ottobre 2019

GRANULOSO MICROGRAMMA


C'è gente che non è più gente. Alla fine di tutto, saremo solo ciò che abbiamo fatto o anche quello che avremmo potuto fare? La verità non sa convivere con la leggerezza. Alla fine di tutto, saremo ciò che saremo alla fine di tutto. Che è quello che siamo stati all'inizio di tutto. L'individualità non è cumulativa. Solo il ricordo. Ma memoria e individualità sono due essenze sì correlate, ma separate. Fortunatamente. Così posso anche illudermi di aver passato passati che non ho mai passato e assumere atteggiamenti teatrali che non mi si addicono.

2 commenti:

Gus O. ha detto...

In parole povero ti prendi per il culo da solo?
Ciao.

EliGinny ha detto...

Che meraviglia il teatro!
Sfondandoci di noi stessi, assumendo posizioni inconsuete di cui fondamentale con ci frega un cazzo. Sradicando radici antiche di verità di cui non ce ne frega un cazzo.
Per fortuna.
Siamo ancora qui a raccontare che la gente non è più gente.