_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

18 maggio 2016

ARCUATARSI


Le situazioni quotidiane che mi appaiono sempre più nettamente come distorsioni atte a completare un quadro statico, hanno sempre quel nonsoché che non saprei, stipate di dettagli che fanno la differenza ed eccezioni che smentiscono risolutivamente la regola. Può darsi che io non sappia cosa dico, ma so benissimo quello che scrivo.

4 commenti:

Pami Of Cosmos ha detto...

Questa è la vita. Come dici, per l'appunto, dettagli che fanno la differenza ed eccezioni che smentiscono la regola. Complimenttt

cristiana2011 ha detto...

Mi sembra che tu sappia perfettamente ciò che dici.
Io li chiamo amprevisti che, a volte, hanno il loro fasciano.
Buonagiornata!
Cristiana

Lorenzo ha detto...

Del resto, se tu sapessi il nonsoche che nonsoche sarebbe?
Dovendo vivere, meglio negli interstizi.

Pure Poison ha detto...

Beato te!
Io so scrivere solo di getto sotto impulsi compulsivi assolutaMente ingovernabili.
E nemmeno mi sogno di rileggermi!
Lascio che gli errori mettano in secondo piano il contenuto contorto che avrei voluto esplicare.
Ma mi riesce così di rado ...

(sorrido al Blog che parla ... verrebbe da interrogarlo su cosa crede io stia facendo che il più delle volte ... nemmeno io ne ho consapevolezza)