_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

24 novembre 2015

INTERFERENDOMI


Io ho un affetto. Anzi, io sono affetto. Da multipla sclerosi. E questo è un fatto di dato. Per approfondire la conoscenza di questa nuova amica del tutto inaspettata, ho iniziato ad inserire nella mia esile ed androgina materia dell'interferone, il Signor Interferone, tramite un autoiniettore, ago 12 millimetri, durata 7 secondi, 3 volte a settimana, 44 microgrammi a volta. Beh, che dire di lui oltre che fa stare davvero molto male, del tipo che se qualcuno può e lo sa mi dica chi sono, fino a che non si abituerà a me? Che mi sembra piuttosto confuso. Mi chiarisco: gli effetti collaterali iniziano ogni volta in un punto diverso ed a volte distante da quello dell'iniezione. Ad esempio, me la faccio nella chiappa destra e inizio ad avvertirli nel braccio sinistro. E' indubbiamente confuso. Mi rendo conto che abituarsi a me non sia cosa semplice, ma ce la farà, sono ottimista.

6 commenti:

MikiMoz ha detto...

Ahia, mi fa impressione solo a leggerlo...
Sei coraggioso, davvero! Complimenti!

Moz-

S. ha detto...

potrei dirti che è solo suggestione, ma non odiarmi, perché è facile farla semplice con la pelle degli altri...
Semmai, non conoscendo il tuo caso nello specifico, dunque prendila come suggerimento, poi valuta tu con il tuo medico,
hai sentito parlare del metodo Zamponi? ci sono ottimi riscontri e studi SERI, nonché anche guarigioni celebri.
Paolo Zamponi è un chirurgo vascolare di Ferrara.
documentati e spero faccia al caso tuo.
ciao!

Anna Asophia ha detto...

MMMM .... Mi viede da dire solo mmmmmmhhh ...

Lorenzo ha detto...

Ciao Matteo, ho letto qualcosa sulla Cannabis Sativa...

Asha Sysley ha detto...

... E' così facile abituarsi a te. Gli Occhi fuggono dove non vedono. Curiosi cercano cosa c'è dentro. E Perchè c'è finita. Scavano, mentono, giocano, amano. A modo loro certo. Ma lo fanno. E c'era così troppo in questa immobilità che ci ha dato la vita, pur essendo mobili, che immobilizzare ti hanno dovuto per farti accettare che ciò è quello che si prospetta. Come se le battaglie combattute fino ad ora non debbano per forza dare quell'esito sperato, quella conoscenza che porta alla strategia e alla vittoria. Ma hanno sbagliato. La mente non può essere fermata. Una lama a doppio taglio. Non dargliela vinta, non dartela vinta. Non dargliela. Tienila per Me. Perchè c'è una promessa che voglio mantenere ...

Nina ha detto...

Se cerchi il Dott.ZAMPONI mi sa che ti esce il trailer di piedone l'africano!