_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

24 giugno 2014

WASABI


 
Mi sono imbucato a quella mensa cui non ero degno di partecipare. Già, perché l’arte d’imbucarsi non si limita certo ai matrimoni o alle feste. Si può applicare anche per una qualsiasi cena. A ragion maggiore per l'ultima. Conoscevo il programma degli altri e mi sono fatto trovare lì, col gruppo, sul luogo prestabilito. Cena a base di sushi. Moltiplicato. Ma voltiamo pagina. Anzi: strappiamola.

4 commenti:

MikiMoz ha detto...

Noi è da questo inverno che diamo duri colpi all'economia orientale ingozzandoci di pesce di fukushima a poco prezzo^^

Moz-

NERO_CATRAME ha detto...

cogito ergonomico sum, ossia Lo zen e l'arte dello scrocco, ovvero raccolta delle tecniche che migliorano l'integrazione della persona dove non e' stata invitata e non ne allegeriscono il portafoglio. L'arte dell'imbucarsi va molto oltre l'arte culinaria nipponica. Non mi dilungo in esempi, avendo finito i veli pietosi e sempre pronto per imbrattarne altri.

Sonia Calistri ha detto...

L'arte dello scrocco l'hai imparata da me BC - 0qU7YUkmqhA comunque se pur va bene essere invitata a cena e comportarsi così. :)

Pure Poison ha detto...

La prossima volta caccia uno strillo che ti levo dall'impaccio ... Mi sacrifico volentieri a fotterti Sushi e Wasabi :P