_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

10 febbraio 2011

PARENTESI ATTIGUE

Scorgere nel presente le increspature che sconquasseranno il futuro: tutto si verifica nel momento in cui deve verificarsi, anche ciò che si verifica nel momento sbagliato.
Non vorrei certo illustrare questo più negativamente di quanto sia in realtà, spianando la strada ad una  discussione, condotta da più punti di vista opposti, successiva, così da mostrare nettamente le controversioni. E' solo a fin d'iperbole. Stendiamo tranquillamente un pelo vietoso.

25 commenti:

Vale ha detto...

Ogni cosa a suo tempo Squili, come tu ben sai.

E, detto con questa canzone cattiva di sottofondo, fa ancora più effetto.

Asha Sysley ha detto...

E non apriamola quella porta ... rimaniamo a girare su noi stessi a braccia aperte all'interno di questa stanza! Cristo ... ci siamo ancora. Siamo ancora qui dentro. Siamo mai usciti di qui Squilly? Sicuro che fino adesso non abbiamo sognato e ci siamo svegliati ora? Forse è il momento di camminare. Di prendere a calci tutto quello che abbiamo attorno finchè qualcuno ci ascolti. Ascolti le nostre urla e i nostri gemiti. E chi se ne frega. Se si avvicina, le prenderà anche lui. E ora URLA!!!! Urla con me, che sono sempre stata qui, dentro questa stanza con te, al buio delle nostre emozioni.

Eli ha detto...

Mi sento più o meno così.

baci

Squilibrato ha detto...

Somebody mixed my medicine .

follementepazza ha detto...

Io invece direi invece estirpiamo il pelo villoso soprattutto se è in me O.o (ecco peggioro di secondo in secondo...)

P.s.:(lo dico in uno pseudobarese) moooo c' j'è beell 'sta canzon'

Ciauuuu dalla Cretinetta paccosa ;)

petrolio ha detto...

In quelle due parentesi si posson aggiungere i puntini di sospensione per un po'? forse…

Veronika ha detto...

Ehi ciao! la porta nella foto sembra fatta di nuvole...di fumo...non sembra avere consistenza; vien voglia di toccarla! ...e chissà cosa accadrebbe...

davide idee ha detto...

ecco,
questo "fin d'iperbole" mi piace proprio tanto

d'altronde il punto di vista può essere singolo e solo, eccezion fatta per il tuo caso che - come i lettori di questo pattume avranno ormai notato - soffri di personalità multiple e farle esprimere tutte insieme democraticamente in una sorta di ego-dibattito risulta piuttosto complicato se non del tutto impossibile nonchè poco stimolante

per fortuna gli schizoidi del Vostro calibro fanno uscire due [tre al massimo] demoni alla volta

EGO per cui

vietiamo i peli vietosi

logos nella nebbia ha detto...

Carinissimo e arguto finale, nonchè intelligente.
Devo dire anche che il pelo vietoso ce lo stanno proponendo da ormai troppo tempo in Tv. Ora sarebbe il momento del giudizio. Non dico universale per non scatenare un'Apocalisse, ma almeno meneghino.
L'importante è anche prendere coscienza di quelle increspature nel presente che stanno davvero sconquassando il futuro.

Lorenzo

Eva ha detto...

Il germe del casino di domani sta già nella rottura di palle di oggi, quindi?!

Silvia... ha detto...

pff, mi va d'essere odiosa, m'aspetto un bolo di peli schiumati al passato indignato per non esser stato nominato ... sbaglio il tempo ? dell'indicativo, senza indice puntato, preferisco il presente : mangio quello che smaltisco, tutto sommato credo d'essere totalmente biogradibile ...!!

Maraptica ha detto...

Stendiamo pure un manto di strisce depilatorie. Tu non migliori, lo sai? Piuttosto mi dai pensieri...

DARK - LUNA ha detto...

E' certo che la maggior parte delle cose si verificano quando non devono verificarsi...
Parola di colei non fa altro che verificare!!!
E' inutile..
"dimmi con chi vai e ti dirò chi sei"
Ed io qui ci vengo sempre!!!!
E' una questione iperbolicamente velata...

Squilibrato ha detto...

La porta chiusa suscita mistero. No? Fosse stata aperta, per suscitare lo stesso mistero, l'ambiente interno dovrebbe essere buio con un luccichio sullo sfondo. Che potrebbe essere un occhio, che scruta, ma, non vedendo la forma di chi appartiene, potrebbe essere di chiunque. O qualunque creatura. O no?

Squilibrato ha detto...

No, ritratto. Autoritratto. Meglio chiusa.

mark ha detto...

La porta sembra l'accesso ad una delle Asl del comun vivere, e cio mi inquieta non poco, per il resto essendo nuovo di queste parti non ho ben definito cosa troverò oltre, forse l'iperbole mi dara una mano. Seguirò con la torcia ad infrarossi il percorso in questo blog.
Saluti

sim only deals ha detto...

good info.

sim only deals ha detto...

good one, rest to be regualr

NERO_CATRAME ha detto...

Carissimo BC penso,il che non è poco,che a mettersi daccordo non ci riusciremmo a scontrare in un frontale così bene come accade spontaneamente.In questa assurda crisi di tutto non spreco più veli pelosi anche perchè sono finiti da un pezzo.Adotto la ceretta scorretta.
Bene, distratte le conclusioni,annesse le concussioni evitate le castrazioni, monto
in auto ,kit kat di fasciamento dello sfasciamento pronto. A te la prima,a me la seconda,le altre marce son spontanee e che i marci stiano a guardare con l'ombrello ovviamente,si sa cosa cade dal palco.

Cartello: PassaTo a livello.

Lorenzo ha detto...

Sarebbe ora di vietare il pelo e abolire trapianti, riporti e parrucchini.
Gli ipertricotici si strapperebbero i capelli per la disperazione.
I peli pubici sono esclusi, a patto che siano pubblici.

di-sperso ha detto...

e tu lo sai che se non l'avessi avrei cancellato il futuro?

angeloblu ha detto...

Non aprire quella porta!!!Cosa speri di trovare una volta aperta? Un saluto a te...

naimablu ha detto...

I punti son sempre di svista...almeno per me ;)
Ciao Squili :D

Squilibrato ha detto...

La mia sveglia dice che è il quattro luglio.
Amo la sua irregolarità.

Stefania ha detto...

squilibrato è anche il mio moto ... il mio esistere... ma al di fuori non appare... ed è meglio così. ciò che deve accadere accade.... un abbraccio