_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

16 ottobre 2009

AMENO CHE

Bisbigliando tra me e gli altri me, repertorio di emblemi gestuali codificati come quelli tipici di un’attività schizoide compreso, forgio la sintassi come quello che sento mi indica di fare. Nel doppiofondo del fondale, il timore rincorre sicuro la paura, che parafrasa i sobbalzi d’umore lungo la carreggiata dei colpi di scena da fiato mozzato, oltre ad accellerare il battito cardiaco. Ovvio.

20 commenti:

Maraptica ha detto...

Già. Ovvio. Ciao Signor Brato.

Lindalov ha detto...

No no, quella era ansia :-))

Laura S. ha detto...

Uhllallà!
Pensavo t'avessero internato!
XD
Bentornato, nè?
(Comunque sì...Era ansia...O un allucinogeno. Oramai mi conosci, sai che è la mia risposta a tutto.)
XD
Ciau!

dark0 ha detto...

Squili ma nel doppiofondo del fondale, l'affondo è fondamentale? il dubbio mi affossa °_°

Marta ha detto...

colpi di scena...oh si, per quelli sani di mente...
ovvio!

mIsi@Mistriani ha detto...

a te fa un po' paura la follia?
e la normalità?
e la sensibilità?
[e il non distinguerle?]

Lilith ha detto...

Un incubo! Attacco di panico. Ansia. Scegli tu. :)

NostraDannus ha detto...

Achenio me

Spora dica mente
affondo il mio dente di leone
dove repente
il cavallo di Troione
sente il morso tirare
come un matto dalle gare.

Accavallo il cavallo
dei suoi pantaleoni
nei trisbigli
delle mani polate striglie...
onde di mare
sintatticamente appare.

La paura fa novanta
tutta quanta
e si sincro Nizza
pre post su post
che all'umore si nega
e a chi non ti capisce
«chi se ne frega». Ovvio.

Il tuo sincronizzato affabul autore.

Squilibrato ha detto...

Non sono riuscito ad impedire la mutazione.

NERO_CATRAME ha detto...

Ameno che figata....
il timore rincorre sicuro la paura finché dura,come la paura genera timore finchè non muore,la careggiata dei colpi si scena,non ha una linea di mezzeria,per questo il battito cardiaco accellera.
Ehm inutile che aspetti e continui a guardare da quella parte,non vedi che ti sto sorpassando dall'altra,completamente capovolto su una spider decapotabile,la musica diffonde,la colonia sonora,unica nota positiva,la testa che striscia sull'asfalto,prende fuoco come un fiammifero.
Vuoi accendere?
Chi arriva ultimo ,solo acqua.

Cartello:spegnere il motore in galleria.
Sai che fila.

plenum02 ha detto...

uhm....

mistral ha detto...

simulare la forma d'un sacchetto con le mani e respirarci dentro a volte aiuta.. l'ossigeno smette d'esser polvere.. e il polmone ringrazia.. :).. m.

Vale ha detto...

Oggi avevo paura dell'ansia.
Le ho uccise entrambe col Bromazepam.
Ah, che bello sentirsi sbronzi!!!

Vale ha detto...

PS: scusa, veleggiando sull'onda dello stordimento chimico ho scordato l'educazione.
BENTORNATO.
Iniziavo a chiedermi dove fossi, ma avevo paura di chiederlo. Sei tornato proprio un attimo prima che alzassi il ditino per chiedere la parola...

Morgana ha detto...

Spero che il timore inciampi su un tombino e che la paura ci finisca dentro: mi è venuta in mente Alice che insegue il bianconiglio e non so perché. Però non sono più nell'età dei perché e allora accolgo quest'assurda associazione mentale con un'alzata di spalle.
Ma se Alice non fosse finita nel buco non avremmo quella splendida ed allucinogena avventura...

Squilibrato ha detto...

Questo era un post di riscaldamento a mente fredda.

Squilibrato ha detto...

Aveva ragione Frusciante. Jack Frusciante.

davide idee ha detto...

accelerare con una L.

E' da stronzi, lo so. ma mi andava :D

Squilibrato ha detto...

Io, che non sono per nulla adorabile, non m'impermalosisco, tutt'altro. Ben venga chi mi fa notare gli errori/orrori.

Lascio tutto così com'è, senza remore, ma con stima.

Roberta ha detto...

Un'ecografia emozionale? NO?!?!?!
un abbraccio